CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

martedì 25 settembre 2012

LE MALATTIE HANNO RADICI NELL'ANIMA



LE MALATTIE HANNO RADICI NELL'ANIMA
La malattia non nasce “per caso” o per sfortuna, ma essa nasce per il “Caos” autogenerato, inconsciamente o consciamente dall’Essere stesso che si pone in modo “anti-contro-opposto” rispetto alle Leggi che regolano gli Esseri Viventi, generando in se stesso un sistema biologico caotico (intossicato); quindi la malattia e’ la cristallizzazione, ovvero il corpo fisico caotico nel sistema Psicoecobiologico alterato rispetto alla Perfetta Salute.


La malattia, e' quindi salvo in caso di traumi (radiazioni, avvelenamenti, bruciature, incidenti ecc,) il lento e progressivo inquinamento, intossicazione, che genera infiammazione, alterazione del Terreno, che a seconda degli individui e del patrimonio genetico ereditato, fa apparire vari e possibili infiniti "sintomi" di una unica malattia = l'errore etico-comportamentale, che fa compiere azioni errate.

I medici spesso si limitano ad arrestare il dolore, a togliere un eccesso di tossine, se scoprono la causa biologica la guariscono, ma le sue radici psicologiche e spirituali non sono alla loro portata scientifica. Non per caso le malattie più forti a guarire e alcune che non hanno oggi cura sono quelle nate dall'amore (HIV) o dall'odio (tumori maligni). ma come avviene di solito di fronti a tali malesseri medici e psicologi di scrivania vi riempiono di farmaci ed antidepressivi (rinchiudono il leone in gabbia) senza nessuna guarigione profonda e vera.


-
http://mundimago.org/le_imago.html

Abbiamo creato un App
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

APP
.




 ANCHE

PER CELLULARE


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA
http://www.mundimago.org/app.html
FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

 GUARDA ANCHE
LA NOSTRA APP
per CELLULARE

.

BLOG DI CIPIRI: 25 settembre: GIORNATA MONDIALE DELL'ATASSIA


GIORNATA MONDIALE DELL'ATASSIA


25 SETTEMBRE - GIORNATA MONDIALE DELL'ATASSIA

DI COSA SI TRATTA:
L'atassia (dal greco ataxiā, disordine) è un disturbo consistente nella progressiva perdita della coordinazione muscolare che quindi rende difficoltoso eseguire i movimenti volontari.continua a leggere ...
BLOG DI CIPIRI: 25 settembre: GIORNATA MONDIALE DELL'ATASSIA: 25 SETTEMBRE - GIORNATA MONDIALE DELL'ATASSIA DI COSA SI TRATTA: L'atassia (dal greco ataxiā, disordine) è un disturbo consistente ne...

-

.
 .
 .
-

Bilanciamento emotivo


Esercizio di respirazione “Relax Istantaneo”

Quando qualcuno o qualcosa attiva in te un’emozione negativa, applica i seguenti passaggi:

1) Sposta immediatamente l’attenzione dalla mente al respiro.
(Questo passo è utile per distaccare la mente dalla situazione evitando di indugiare su pensieri che potrebbero supportare la reazione emotiva negativa)
2) Pratica una regolare lenta respirazione addominale, inspirando per circa 4 secondi ed espirando per circa 7 secondi seguendo con attenzione il movimento del tuo addome, e pronuncia internamente la parola “relax” durante l’esalazione.
3) Prosegui finché la carica emotiva disturbante è diminuita.
Rallentare il ritmo del respiro a circa 6 cicli al minuto (un ciclo di inspirazione ed espirazione dura circa 10 secondi) riduce l’attività del sistema nervoso simpatico responsabile dell’eccitazione emotiva, e aumenta l’attività del sistema nervoso parasimpatico il quale contribuisce a ripristinare le funzioni fisiologiche a livelli normali.
Per alcune persone l’effetto di bilanciamento emotivo è maggiore se la durata dell’espirazione è doppia rispetto a quella dedicata all’inspirazione.





Per avere un’idea più precisa di come praticare una corretta respirazione addominale, può essere utile stendersi, posizionare un libro sulla pancia e assicurarsi che durante l’inspirazione questo si sollevi di due o tre centimetri, e lasciare che il peso del libro accompagni l’espirazione.

http://www.ipermind.com/tecnica-di-rilassamento-per-creare-calma/
-


.
 .
 .

-

domenica 23 settembre 2012

EUROPA: Il colpo di stato del EFSA



Regolamento 1924/2006/CE - Stato di fatto Aggiunto da IPSN -

Per un decennio, l'UE ha sviluppato diverse politiche e regolamenti volti a "europeizzato" ulteriore diritto alla salute. In realtà, molto tempo fa che gli Stati membri non hanno nulla da dire su come regolare la vendita e la distribuzione di farmaci, piante o cibo.

Le stesse ragioni sono citati più e più volte da parte del legislatore europeo: è necessario armonizzare le regole per consentire una migliore circolazione delle merci e tutela dei consumatori.

La Commissione europea sostiene che l'ultimo punto, come se nella maggior parte dei paesi europei il livello di protezione dei consumatori è stata autorità notoriamente bassi e nazionali erano in grado di proteggere i suoi cittadini. In primo luogo un codice comunitario in materia di droga, dopo una direttiva sui medicinali vegetali tradizionali di piante e ora un regolamento relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute elencate sulle etichette o nella pubblicità, tutti questi vengono a limitare gli standard europei un po 'più la libertà dei professionisti della salute e consentire l'eliminazione graduale e metodico dei più piccoli. Questo significa anche meno possibilità di scelta per i pazienti e prodotti di qualità in ultima analisi, inferiore rispetto ad oggi. Alla fine del diluvio normativo lasciando grandi produttori solo pochi in grado di trattare con l'amministrazione e le sue esigenze. Ora so, inoltre, aziende come Nestlé, Danone, Bayer, Pfizer e Merck hanno davanti a loro un futuro prospero. Amministrazione europea è responsabile per loro di liquidare tutti i suoi concorrenti ...

E l'ultimo colpo ad oggi proviene dalla Agenzia per la sicurezza alimentare europea o l'EFSA (European Food Security Agency) con la tacita complicità della Commissione europea e del Parlamento europeo.

Nel 2006, la Commissione europea ha proposto un regolamento per disciplinare le indicazioni sulla salute relative ai prodotti alimentari. Fin qui, tutto bene. Chi potrebbe resistere all'idea di produttori alimentari integratori di controllo, di cui, del resto, molti pensano di aver esagerato nelle loro campagne di marketing? Tuttavia, con il pretesto di correggere questi eccessi, l'Amministrazione si è passati da un estremo all'altro, che vieta qualsiasi comunicazione su indicazioni sulla salute.

1924/2006/CE del regolamento e la sua applicazione ...

Il testo del 2006 solleva un semplice principio: l'insieme delle indicazioni nutrizionali e sulla salute associati con il cibo deve essere di un fascicolo presentato alla Commissione.

Ad esempio, per qualificare che le prugne secche hanno un potenziale effetto sulla digestione, si deve preparare un fascicolo, presente ... e che il fascicolo sia stato accettato. Ecco dove sta il problema.

Ci sono stati 44.000 casi. La Commissione ha ridotto il numero a 4637 a causa di una duplicazione, in quanto ogni paese aveva le proprie rivendicazioni e in alcuni casi sovrapposte.

Di questi 4.637 domande presentate nel 2008, fino ad oggi solo 222 sono stati approvati. Per quattro anni, i produttori di integratori alimentari hanno seguito in tal modo la vendita di prodotti con la dichiarazione della loro proprietà, non sapendo se la fine sarebbe illegale o meno. Tutti gli altri record sono stati respinti o sono in attesa di una decisione, che viene la stessa cosa. La Commissione europea ha un record sulle indicazioni sulla salute sul suo sito web: http://ec.europa.eu/nuhclaims/ L'EFSA ritiene che, in realtà, può essere utilizzato solo su i 222 dichiarazioni lista accettata. Ma su quest'ultimo punto non tutti sembrano d'accordo.

Risultato:

- Una situazione di incertezza giuridica massimo per gli operatori sanitari, che sarà seguita da norme vaghe le cui interpretazioni variano da un paese ad un altro, anche da una regione all'altra. - I governi nazionali stanno controllando tutte le società, ma da un testo vago e impreciso. Se si sceglie di interpretare il regolamento in senso restrittivo, vale a dire limitare a 222 il numero di domande autorizzate, la maggior parte delle società di integratori alimentari sarà fuorilegge durante la notte .

Il rischio nei prossimi mesi è duplice: >>> In primo luogo, tutte le piccole imprese di chiusura espressi in grado di vendere i loro prodotti . Infatti, l'informazione è essenziale per integratori alimentari molti consumatori cui proprietà ignorare. Lisina, per esempio, che contribuisce alla crescita e la formazione del collagene e anticorpi, potrebbero non essere venduti privi di informazioni adeguate. Nonostante queste informazioni siano regolarmente logica è completamente vietare pericoloso. >>>

E dall'altra, il risultato di questo approccio è una generale riduzione del livello di informazione del consumatore . In poche parole: l'applicazione delle norme comporterà esattamente l'opposto dei principi che sostiene di difendere: la protezione dei consumatori e lo sviluppo delle piccole e medie imprese. Per i cittadini ei consumatori questo è inaccettabile.

Il colpo di stato del EFSA (l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare) Anche se il regolamento 1924/2006 previsto tre tipi di procedure per la registrazione, l'EFSA ha deciso unilateralmente implementare una sola: i più complessi, più esigenti e più costosi, che richiedono studi "random" per testare le proprietà salutari dei prodotti colpiti. Così, mentre il regolamento richiede solo i produttori di integratori alimentari che dimostrano gli effetti nutrizionali dei prodotti, l'EFSA, a sua volta, è necessario fare effetti dimostrativi "fisiologica" di tali prodotti. Tornando all'esempio delle prugne secche, questo significa che abbiamo bisogno di fare che migliaia di persone li prendono per diversi mesi e valutare gli effetti di tale sistema in relazione a un gruppo di persone che non mangiano, prima di poter dire che prugne secche, probabilmente hanno un effetto lassativo.

L'Autorità, pertanto, ha superato di gran lunga il mandato datogli dalla Commissione. Ma l'EFSA si è spinto anche oltre nella sua dittatura e ipocrisia. Dopo aver chiesto che i record vengono inoltrate prima del 1 gennaio 2008, ha prodotto una guida speciale per aiutare gli operatori sanitari per la realizzazione di record dopo che siano stati registrati. Questa Amministrazione ha aggiunto che le smentite non hanno alcuna conseguenza maggiore, dal momento che i record possono essere presentate respinto una seconda volta. Tuttavia, il secondo tentativo è soggetto ad una più complessa e costosa di quella precedente.

Quando i nostri leader politici capitolare ... C'è qualcosa di ancora peggiore: il sistema istituzionale europeo, anche se complesso, si suppone di avere barriere contro le decisioni unilaterali da tecnocrati europei.

Tuttavia, né il Parlamento europeo né il Consiglio dei ministri, ha ratificato la decisione dell'EFSA con due ordinanze del 21 e 30 marzo 2012, hanno espresso riserve nei confronti dell'amministrazione autoritarismo inedito europea. Alla domanda su questo problema, solo un deputato ha spiegato che questo dibattito è durato per sei anni e che i deputati non aveva avuto il tempo di guardare in un argomento che non ho capito niente. Ci si chiede se necessario, anche votare. Se i nostri propri rappresentanti discussioni politiche sono troppo lunghi e complessi per essere interessato a loro , forse è il momento di reagire prima che la nostra democrazia muore completamente.

L'indagine del Mediatore europeo, un'altra istituzione europea, dimostra che c'è inquietudine. Ma non questo riconoscimento ufficiale di irregolarità possibile cambiare la situazione. Il danno è fatto. L'EFSA ha operato senza ostacoli o controlli.

È giunto il momento che tutti i cittadini sono mobilitati contro questa negazione della democrazia . La questione non è solo se si rischia di perdere la possibilità di ricevere trattamenti alternativi-che è il caso, ma anche sapere definitivamente se si accetta amministrazioni sconosciuti delegare questioni politiche solo i funzionari eletti dovrebbero essere in grado di risolvere!

Alcuni hanno cominciato a fare:

Nei primi mesi del 2012, le associazioni PAN e le generazioni future in Europa riferito conflitti di interesse degli esperti dell'EFSA, rilevando in una dichiarazione del 30 gennaio 2012: "il ruolo chiave di Susan Barlow" (N. di R. : Presidente di uno dei gruppi di lavoro del EFSA) e aggiungendo quanto segue: " L'EFSA calpestare le proprie regole qui [2] in cui si afferma che la procedura di selezione degli esperti devono essere trasparenti e applicati in modo coerente ' [i ] .

Nel mese di febbraio 2012, la Industrial Europe Observatory ha pubblicato un rapporto inquietante circa l'esistenza di conflitti di interesse all'interno dell'EFSA, molti dei quali esperti di lavorare insieme per l'amministrazione europea e gruppi industriali. La relazione [ii] afferma : "L'insieme dei esperti dell'EFSA che hanno potere decisionale in materia non ci sono garanzie di indipendenza. Molti membri di questi gruppi di esperti hanno confessato i collegamenti con le aziende del settore della biotecnologia, cibo e pesticidi ".

Per fortuna, la mobilitazione del settore è organizzato Oltre a una campagna lanciata in Inghilterra dalla "Alliance for Natural Health" [iii] , ha lanciato un'altra campagna nei Paesi Bassi: http://www.sup.nl/petition/fr.php . E in Francia, l'allarme dà IPSN lanciare una petizione al Parlamento per un voto su una nuova risoluzione sull'attuazione del Regolamento 1924/2006: http://ipsn.es/video/peticion/Peticion1209.html

 La posta in gioco in questa petizione è enorme. Questo problema va ben al di là di una semplice questione di integratori alimentari. Si sta combattendo una acquisizione senza precedenti in amministrazione europea , vale a dire una chiara negazione della democrazia accompagnata dalla compiacenza dei deputati. Oltre alla nostra libertà terapeutica, è un nostro diritto più fondamentale in una democrazia, il diritto di voto, che è stato calpestato. Possiamo solo sperare di presentare una petizione al Parlamento europeo per riaprire il record e che questa volta i ministri europei e deputati fanno il loro lavoro.

Un ultima speranza ... È importante sottolineare che non vi è una nuova procedura di petizione al Parlamento europeo che ha approvato i testi sulle questioni che ci riguardano. Questa procedura è entrata in vigore nel mese di aprile 2012. Per fare ciò, dobbiamo raccogliere un milione di firme da sette diversi paesi europei. Semplicemente imprese è una piccola parte dei 492 milioni di cittadini europei ... ma noi li raccogliamo. D'ora in poi, la Commissione europea non è l'unico che può proporre nuovi testi giuridici. I cittadini europei possono anche. E 'uno dei nostri diritti. Diciamo la uso! AL

[I] http://www.i-dietetique.com/pdf/CP300112_efsa_infiltration_TTC_final-1.pdf [Ii] http://www.corporateeurope.org/sites/default/files/conflits_indigestes_0.pdf [III]
 http://www.anh-europe.org/news/three-eu-campaign-update - Attività

Campo di applicazione:

L'Istituto per la Salute Naturale (IPSN), coadiuvato da un comitato di esperti, scienziati, medici e avvocati, in particolare si concentra su cinque aree: Nutritherapy: promuovere la salute attraverso il cibo sano. Fitoterapia : Per prevenire, alleviare o curare le malattie attraverso le piante (rispetto all'uso di droghe chimiche).

Medicina Olistica (noto anche come endo): potere del corpo di guarire. Omeopatia e micro-immunoterapia . Sfruttare i vantaggi del mondo medicinali (medicina tradizionale cinese, indiana ayurveda ...) dimostrato.

La linea di condotta: Un'azione critico e costruttivo sulla base di una conoscenza rigorosa L'Istituto per la Protezione della missione di Salute Naturale è quello di interagire con i responsabili politici e professionisti di salute naturale, così come il pubblico in generale, con l'obiettivo di: Promuovere la legislazione per migliorare l'accesso ai trattamenti di medicina naturale affidabili.

Diffondere informazioni su temi di ricerca e le informazioni legali ai professionisti, i responsabili politici, i media e il pubblico in generale. Difendere gli attori naturali per la salute (professionisti, ricercatori, produttori e consumatori) contro la qualità medicina naturale giri di vite. -

-

mercoledì 19 settembre 2012

LIBRI: Guide al consumo responsabile Slow Food

Cosa fa Slow Food

Slow Food attraverso la sua rete di persone attive sul territorio locale, nazionale e internazionale:

  • coordina e realizza progetti di ricerca, catalogazione e promozione per la salvaguardia della biodiversità alimentare
  • promuove iniziative per lo sviluppo di forme di agricoltura ecocompatibile;
  • preserva e valorizza l'identità storico-culturale di un territorio specifico, cui si lega una particolare produzione, in particolare attraverso l'istituzione di Presìdi per la difesa della biodiversità;
  • sviluppa relazioni, attività e iniziative con e fra le comunità del cibo, formate da tutti i soggetti che operano nel settore della produzione e della trasformazione del cibo;
  • favorisce la riduzione della filiera distributiva, il rapporto diretto tra produttore e coproduttore, e l'organizzazione di attività di turismo enogastronomico;
  • promuove, organizza, gestisce e partecipa ad attività educative anche nel campo della scuola e dell'università attraverso progetti di ricerca, coordinamento, formazione e aggiornamento, finalizzati a una piena attuazione del diritto allo studio, all'educazione alla salute, all'educazione sensoriale e del gusto, allo sviluppo di una corretta cultura alimentare;
  • propone e organizza programmi di cultura alimentare e sensoriale diretti ai soci, a tutti i cittadini e agli operatori del settore enogastronomico, per una più diffusa conoscenza delle radici storiche e dei processi produttivi in tutti i settori merceologici;
  • stimola iniziative tese al miglioramento dell'alimentazione quotidiana, anche rispetto alle forme di ristorazione collettiva.
  • pubblica guide, saggi, una rivista associativa

. Slow Food .
le guide QUI
LIBRI: Guide al consumo responsabile Slow Food: Sette guide, sulla carne, sul pesce e l'acquacoltura, sui legumi, su cibo e salute, su scelte alimentari e cambiamenti climatici e su...

- Slow Food -

mercoledì 12 settembre 2012

Rispondi ai sondaggi e vinci fantastici premi

SONDAGGI RETRIBUITI
. .

Rispondi ai sondaggi e vinci fantastici premi

Esprimi la tua opinione, guadagna punti e richiedi i bellissimi premi che abbiamo messo a tua disposizione.


-

.
 .
 .

-

Diventa un trader professionista di opzioni binarie


Piattaforma di opzioni binarie 24option Impara ad investire sulle opzioni binarie sulla piattaforma di opzioni binarie migliore, solo con 24option. Potrai usufruire dei consigli e di tutti I trucchi grazie all’e-book gratuito per il trading di opzioni binarie. Perche’ accontentarsi? 24option e’ la miglior piattaforma al mondo e l’unica che ti permette di investire fino a 15.000 $ per investimento! Vuoi di piu’? Lo ottieni. Molti strumenti di trading, Alto basso, Tocca o no, ed Intervallo; azioni, materie prime indici e valute, nessuna commissione e I profitti piu’ alti sul mercato. Trading online non e’ mai stati cosi’ semplice o piu’ avanzato. Una tecnologia di algoritmi molto avanzata a tua disposizione per rendere le opzioni binarie sempre piu’ redditizie. Guadagna fino all’89% su un singolo investimento. Comincia Ora! Nessun downoload richiesto. Diventa un trader professionista di opzioni binarie in pochissimo tempo con la piattaforma di opzioni binarie 24option!
 qui sotto
- 24option -


.
 .
 .

-

venerdì 7 settembre 2012

PAPPA REALE


PAPPA REALE:
 COS'E', COME SI USA, COME SI CONSERVA

La gelatina reale delle api naturale è la secrezione delle ghiandole ipofaringee delle giovani api operaie. Si presenta come una pasta semifluida di colore bianco giallognolo dal tipico sapore acido aromatico. La si trova nelle celle reali, quelle in cui le api allevano le nuove regine e costituisce il nutrimento essenziale delle regine durante la

loro esistenza perciò è chiamata "pappa reale". Quando le api iniziano ad allevare una nuova regina, costruiscono appunto celle (reali) nelle quali accumulano cibo destinato alla super alimentazione delle larve che si trovano nelle celle stesse. L'apicoltore, prelevando dalle celle e sacrificando future regine, ha così la possibilità di estrarre quei pochi milligrammi della preziosa sostanza. La gelatina reale delle api è un alimento molto ricco. L'uso della gelatina o pappa reale è indicato soprattutto per i bambini e le persone anziane. Quanto agli adulti, sono specialmente i debilitati, le persone che lavorano troppo, gli indeboliti, i nevrastenici, che potranno più degli altri apprezzare i benefici effetti. L'uso continuato provoca un piacevole senso di euforia e vigore. Scompare il senso di stanchezza e svogliatezza ed è per questo che è ottima per gli sportivi e gli atleti in generale.
Risultati davvero eccezionali si sono ottenuti con la pappa reale nei bambini: risveglia l'appetito, combatte i disturbi intestinali e l'anemia, aumenta il tono generale dell'organismo. Studi medici dimostrano come un buon uso della pappa reale esercita un'azione benefica sulla crescita, sulla pelle (la rende più morbida ed elastica), contro la forfora, la perdita di capelli, sull'ulcera duodenale (che nel 60% dei casi è dovuta ad avitaminosi), sull'appetito, sul diabete (calo del tasso zuccherino nel sangue del 33% registrato dopo 3 ore dalla somministrazione della pappa reale).
Conservazione: allo stato puro si conserva in frigorifero, nello scomparto dove vengono sistemate le verdure; fuori dal frigo non si altera ma dopo 8-10 gg perde le proprie qualità.
Dosi e somministrazione della pappa reale pura: quantità giornaliera media 200 milligrammi. Va consumata in prevalenza al mattino a digiuno sola oppure stemperata in acqua o altra bevanda non calda. Ottimo è l'uso abbinato al miele, stemperando la quantità giusta in un cucchiaio di questo.
L'uso va ripetuto 2 o 4 volte l'anno per periodi di almeno 30 gg ad intervalli regolari.


-


.
 .
 .

-

Mantenere l'abbronzatura


Mantenere l'abbronzatura

 Semplici regole per mantenere il colorito anche dopo la fine delle vacanze.
Dopo tanta fatica e ore sotto il sole per raggiungere l'abbronzatura desiderata, ecco che in pochi giorni, al ritorno dalle vacanze, si rischia di perdere quel colore dorato che dona alla pelle un aspetto più sano e più bello.

Bisogna seguire con costanza delle semplici regole quotidiane durante i giorni di esposizione al sole e poi anche dopo il rientro dalle ferie. Il mantenimento dell'abbronzatura comincia già dal primo giorno di spiaggia. L'abbronzatura graduale è quella destinata a durare più a lungo. Quindi bisogna esporsi al sole senza dimenticare mai di usare creme solari ad alta protezione (fattore 50/30) durante i primi giorni per poi scegliere creme a protezione più bassa quando la pelle è già abbronzata. L'idratazione è il segreto più importante per mantenere la pelle nutrita ed elastica, per questo è fondamentale usare sempre un doposole dopo l'esposizione solare. Ma l'idratazione della pelle si favorisce anche bevendo molto durante tutto il giorno e rinfrescandosi con frequenti docce. Acqua a volontà!

Al ritorno a casa, la nemica numero uno dell'abbronzatura si chiama 'aria condizionata' che sulla pelle ha un effetto di disidratazione e conseguente esfoliazione. Quindi è fondamentale idratare abbondantemente il corpo mattina e sera con creme nutrienti ed elasticizzanti. Immergersi in una vasca con l'acqua troppo calda, o peggio fare un idromassaggio, favorisce la perdita delle cellule superficiali dell'epidermide quindi preferire la doccia (tiepida) al bagno e usare detergenti delicati o oli facendo attenzione a non sfregare la pelle con spugne troppo agressive. Anche l'alimentazione gioca un ruolo di primo piano nel mantenimento dell'abbronzatura, quindi via libera a tutti gli alimenti che contengono vitamina A ed E, betacarotene, omega 3 (pesce, albicocche, carote, spinaci, peperoni, broccoli, arance, kiwi, cavolfiori).

Se nonostate tutti gli accorgimenti fin qui suggeriti, la pelle comincia a squamare e a riempirsi di macchie scure, conviene fare un trattamento esfoliante per eliminare le cellule morte, così la pelle sarà pronta e ricettiva per essere esposta nuovamente al sole con una crema protettiva. Così potrete approfittare di ogni raggio di sole! Durante la pausa pranzo, bastano 20 minuti di esposizione al sole per mantenere e ravvivare l'abbronzatura. Per i 'maniaci' dell'abbronzatura ad oltranza non resta che ricorrere alle creme autoabbronzanti o alle lampade solari. Consapevoli però che le prime 'colorano' semplicemente la pelle mentre le lampade vanno fatte con molta precauzione e parsimonia.

ECCO UN SUGGERIMENTO PER LE CREME DA USARE http://cipiri18.blogspot.it/2012/09/cosmetici-linea-viso-corpo-detergenza.html
-


.
 .
 .

-

I denti vanno lavati due volte al giorno

  Lavarli almeno 2 volte
al giorno: 7 consigli
per denti in salute

Lavarli almeno due volte al giorno con un dentifricio al fluoro, la cui concentrazione varia a seconda dell'età. Gel e collutori aiutano nella prevenzione, e per i bambini è fondamentale l'esempio che i genitori danno loro nei primi anni di vita. È quanto spiega Roberto Ferro, past-president della Società Italiana di Odontoiatria Infantile (SIOI). Che elenca, in un breve vademecum, le regole per una corretta igiene orale. Perché, spiega, «è sempre utile ricordare un concetto: i denti nascono sani e sta a noi mantenerli tali per il resto della vita».


1. I denti vanno lavati  due volte al giorno con un dentifricio al fluoro. È la prima regola da rispettare, la più importante, valida a tutte le età, per mantenere la buona salute dei denti e prevenire la carie. I dentifrici vanno scelti con attenzione, sulla base della concentrazione di fluoro, che deve essere diversa e specifica per l’età pediatrica.
2. Nei primi anni di vita è fondamentale la supervisione dei genitori. I bambini non vanno lasciati da soli nella pulizia quotidiana dei denti: fino a quando non hanno acquisito una propria maturità neuro-muscolare hanno bisogno di essere guidati nell’uso dello spazzolino dai propri genitori. Che devono sempre dare il buon esempio.
3. I buoni comportamenti vanno acquisiti subito. Se i bambini nei primi 5-6 anni di vita vengono abituati a una corretta igiene orale porteranno con sé questa buona abitudine nel corso della vita.
4. La frequenza delle visite di controllo dal dentista non è uguale per tutti.
Dipende dalla ‘cariorecettività’ del bambino, ovvero dalla sua predisposizione biologica alla carie. In alcuni casi è sufficiente una visita all’anno, in altri casi più a rischio può essere necessario ripetere anche ogni quattro mesi.
5. Mai sottovalutare la salute dei denti da latte.
Anche se si tratta di denti «usa e getta», è stato dimostrato che la loro buona (o cattiva) salute influisce direttamente su quella dei denti permanenti. Ed è bene ricordare che anche i denti permanenti quando neo-formati hanno bisogno di cure speciali.
6. L’adolescenza è un altro momento saliente per la salute dei denti: il rischio carie può riemergere in questa fase della vita del ragazzo che è portato a ‘dimenticare’ la pulizia quotidiana dei denti. Il consiglio ai genitori è di non abbassare mai la guardia.
7. Gel e collutori al fluoro rappresentano un ulteriore aiuto nella rimozione della placca. Il gel ad alta concentrazione di fluoro, applicato dal dentista in studio oppure usato a casa con l’aiuto dei genitori, così come il collutorio al fluoro usato ogni giorno, soprattutto in presenza di apparecchi ortodontici, è bene entrino nel kit degli strumenti e delle buone abitudini per un'efficace prevenzione della carie.

di Miriam Cesta

-


.
 .
 .

-

Seno sodo



Un seno sodo dipende dall'elasticità della pelle e sul vigore muscolare: il petto supporta il decolleté con decine di muscoletti che spesso trascuriamo, i pettorali appunto. Fare esercizio in questo senso è il primo step per contrastare la forza di gravità. Bastano piccoli allenamenti casalinghi: prendete due bottigliette da mezzo litro piene d'acqua, una per mano, e flettete le braccia senso orizzontale, di modo che le scapole si tocchino ritmicamente. Un'eccellente pratica per contrastare la rovinosa 'caduta' è quello di fare degli 'shockanti' bagni freddi: dopo la doccia spruzzate un getto ghiacciato direttamente sul seno, oppure immergetelo in una bacinella di acqua e ghiaccio. Traumatico? Un pochino, ma le contrazioni stimolano la circolazione e la tonicità, come fosse ginnastica passiva.

Oltre all'esercizio fisico, è importante mantenere il peso forma, o, se si vuole dimagrire, non farlo mai in modo drastico: il seno è la prima parte del corpo che si 'svuota', attenzione!

Passiamo ora all'aspetto cosmetico. Rassodare il seno significa innanzitutto avere una pelle tonica ed elastica perché lo supporti: applicate ogni giorno creme idratanti, oppure dell'ottimo olio di mandorle dolci, fenomenale per quanto riguarda l'elasticità della pelle, tanto che viene consigliato per le pance in gravidanza. Le creme e i gel rassodanti non sono esattamente miracolose come spesso vengono pubblicizzate, ma possono dare un netto contributo perché stimolano la microcircolazione dando al seno un aspetto più turgido e 'sollevato'.

Infine, ricordate che anche la postura influisce: stare con la schiena eretta è un naturalissimo anti-gravità. Non ultimo, se portate una taglia media o abbondante non state mai senza reggiseno, importante sostegno.

Non è mai troppo presto per pensare al rassodamento del corpo e della pelle. E' bene iniziare da giovanissime perchè la forza di gravità può risultare molto difficile da contrastare. La maggior parte delle donne dedica attenzione ai cedimenti di pelle e muscoli solo quando questi diventano evidenti, eppure la prevenzione aiuta a limitare i danni e ad affrontare con più serenità gli anni del decadimento. Una delle cose che per prime risente degli effetti della forza di gravità è il seno, soprattutto a fronte di una o più gravidanze. Come fare, allora, per rassodarlo? Vediamolo insieme in cinque mosse.
1)Ad ogni donna il suo reggiseno
Nel campo della prevenzione delle antiestetiche smagliature sul seno gioca un ruolo fondamentale il reggiseno. Ogni donna deve capire quale sia quello più adatto al proprio. C'è chi lo sceglie basandosi sull'estetica del modello dimenticando la sua funzione primaria, e cioè che questo capo intimo ha la funzione, appunto, di sorreggere il seno. Un buon reggiseno deve sorreggere senza comprimere, evitando che i seni vadano incontro a microtraumi durante i movimenti che si compiono nell'arco della giornata. Vanno usati con moderazioe quelli push-up, di grade effetto ma non proprio salutari a causa della compressione che esercitano. Molto importante è scegliere il reggiseno giusto quando si pratica dell'attività sportiva. Nei negozi specializzati nella vendita di abbigliamento sportivo se ne trovano in quantità;
2)Il giusto movimento
Il seno é costituito principalmente da tessuto adiposo e ghiandolare e non ha perciò rilevanti strutture di sostegno. A sostenere l'intero complesso sono in minima parte i muscoli. E' importante, allora, potenziare la muscolatura del seno con esercizi mirati. Tra le attività che aiutano a rassodare il seno troviamo il nuoto, la pallavolo, la voga ma anche la ginnastica artistica ed il body building.

Aumento del seno: le nuove soluzioni
Ecco una lista di esercizi utilissimi per rassodare e valorizzare il seno: - Con le braccia piegate all'altezza del seno, premete in maniera alternata i palmi delle mani l'uno contro l'altro mettendo il più possibile in tensione i muscoli del seno. Rilassatevi per qualche secondo e ripetete l'esercizio per 20 volte.
- Tenendo il busto eretto, aprite il più possibile le spalle in modo da spingere avanti il seno. Scioglietevi incurvando le spalle e ripetendo la sequenza lentamente per 20 volte.
- In piedi, a 30 centimetri dal muro, appoggiate le mani - mantenendole all'altezza del petto - sulla parete. Spingete in avanti ed indietro, tenendo il busto eretto e piegando solo le braccia.
- Afferrate le maniglia degli estensori, portandoli all'altezza del seno. Tirate e rilassate per 20 volte consecutive (dovreste sentire lavorare la parte alta del seno): questo esercizio é ottimo per rassodare il seno ma é utile anche per chi ha la tendenza ad incurvare le braccia (in questo caso funge da correttore della postura).

Protesi al seno: vietate per le minorenni
- In piedi, le braccia in alto. Allungatevi alternando le braccia immaginandovi di afferrare qualcosa: un buon esercizio non solo per il seno ma anche per sciogliere la schiena.
- Questo esercizio lo potete fare anche da sedute, concedendovi magari una breve pausa mentre state lavorando a computer. Sollevate i gomiti portando le mani ai lati del seno. Spingete i gomiti all'indietro mantenendo il capo ben sollevato. Ripetete per 20 volte. Due alternative: alternate i piegamenti all'indietro con lo spiegamento delle braccia, oppure aprite le braccia effettuando delle leggere spinte all'indietro.
- Afferrate gli estensori tenendo un braccio in alto e l'altro verso il basso. Eseguite le estensioni per 10 volte e ripetere per altre 10 volte invertendo la posizione delle braccia. E' un esercizio ideale per chi ha un seno grosso o cadente;
3) Cose da evitare Evitate di fare bagni e docce troppo caldi perchè comportano il rilassamento dei tessuti. Sono molto rilassanti ma è sempre meglio non esagerare. Per mantenere il seno sodo sono ottime le docciature fredde. Ottimo anche l'idromassaggio;

Un seno perfetto? Ecco come!
4) I giusti prodotti In commercio vi sono tutta una serie di creme, gel e lozioni formulate appositamente per tonificare il seno. Gli ingredienti sono per la maggior parte di origine naturale e contribuiscono anche a rafforzare l'elasticità della pelle, prevenendo le smagliature la cui comparsa in questa zona é particolarmente frequente;
5) I trattamenti estetici Di sicuro il vostro centro estetico di fiducia avrà da proporre trattamenti specifici per il seno. Ve ne sono di diversa natura, dai massaggi all'applicazione di maschere, si deve solo scegliere quello più adatto alle singole esigenze.

Esercizi per rassodare il seno a casa
L'unico muscolo che sorregge in modo longitudinale il seno è il pettorale, ecco perché è necessario potenziare questa zona con esercizi mirati come il nuoto, la pallavolo, il body building, la voga.
Per le più pigre, allergiche alla palestra, consigliamo qualche esercizio per un seno sodo da praticare a casa:
Posizionatevi in piedi e con le braccia in alto. Immaginate di afferrare qualcosa e allungatevi alternando le braccia. È anche un buon esercizio  per sciogliere la schiena.
Piegate le braccia all'altezza del seno e premete in maniera alternata i palmi delle mani l'uno contro l'altro. Comprimiamo più che possiamo i muscoli del seno. Ripetete l'esercizio per più volte concedendovi una pausa beve per ogni ripetizione.
Erigete il busto e aprite le spalle, così da spingere avanti il seno e poi scioglietevi incurvando le spalle. Ripetete l'esercizio per più volte concedendovi una pausa beve per ogni ripetizione.
Sollevate i gomiti portando le mani ai lati del seno. Spingete i gomiti all'indietro mantenendo il capo ben sollevato. Questo esercizio ha due versioni: alternate i piegamenti all'indietro con lo spiegamento delle braccia, oppure aprite le braccia effettuando delle leggere spinte all'indietro.
Ricordate però che i miracoli non esistono e che con il tempo piccoli cedimenti sono inevitabili!!!

 leggi anche http://cipiri8.blogspot.it/2010/03/la-passione-maschile-per-il-seno.html

La passione maschile per il seno ...



La passione maschile per il seno

VEDI QUI TUTTI I TIPI DI TETTE

 http://cipiri10.blogspot.com/2011/12/seni-tette-poppe.html?zx=42c2247400804593

- beruby.com - Risparmia acquistando online -

.
 .
 .

-
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...