CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

domenica 23 settembre 2012

EUROPA: Il colpo di stato del EFSA



Regolamento 1924/2006/CE - Stato di fatto Aggiunto da IPSN -

Per un decennio, l'UE ha sviluppato diverse politiche e regolamenti volti a "europeizzato" ulteriore diritto alla salute. In realtà, molto tempo fa che gli Stati membri non hanno nulla da dire su come regolare la vendita e la distribuzione di farmaci, piante o cibo.

Le stesse ragioni sono citati più e più volte da parte del legislatore europeo: è necessario armonizzare le regole per consentire una migliore circolazione delle merci e tutela dei consumatori.

La Commissione europea sostiene che l'ultimo punto, come se nella maggior parte dei paesi europei il livello di protezione dei consumatori è stata autorità notoriamente bassi e nazionali erano in grado di proteggere i suoi cittadini. In primo luogo un codice comunitario in materia di droga, dopo una direttiva sui medicinali vegetali tradizionali di piante e ora un regolamento relativo alle indicazioni nutrizionali e sulla salute elencate sulle etichette o nella pubblicità, tutti questi vengono a limitare gli standard europei un po 'più la libertà dei professionisti della salute e consentire l'eliminazione graduale e metodico dei più piccoli. Questo significa anche meno possibilità di scelta per i pazienti e prodotti di qualità in ultima analisi, inferiore rispetto ad oggi. Alla fine del diluvio normativo lasciando grandi produttori solo pochi in grado di trattare con l'amministrazione e le sue esigenze. Ora so, inoltre, aziende come Nestlé, Danone, Bayer, Pfizer e Merck hanno davanti a loro un futuro prospero. Amministrazione europea è responsabile per loro di liquidare tutti i suoi concorrenti ...

E l'ultimo colpo ad oggi proviene dalla Agenzia per la sicurezza alimentare europea o l'EFSA (European Food Security Agency) con la tacita complicità della Commissione europea e del Parlamento europeo.

Nel 2006, la Commissione europea ha proposto un regolamento per disciplinare le indicazioni sulla salute relative ai prodotti alimentari. Fin qui, tutto bene. Chi potrebbe resistere all'idea di produttori alimentari integratori di controllo, di cui, del resto, molti pensano di aver esagerato nelle loro campagne di marketing? Tuttavia, con il pretesto di correggere questi eccessi, l'Amministrazione si è passati da un estremo all'altro, che vieta qualsiasi comunicazione su indicazioni sulla salute.

1924/2006/CE del regolamento e la sua applicazione ...

Il testo del 2006 solleva un semplice principio: l'insieme delle indicazioni nutrizionali e sulla salute associati con il cibo deve essere di un fascicolo presentato alla Commissione.

Ad esempio, per qualificare che le prugne secche hanno un potenziale effetto sulla digestione, si deve preparare un fascicolo, presente ... e che il fascicolo sia stato accettato. Ecco dove sta il problema.

Ci sono stati 44.000 casi. La Commissione ha ridotto il numero a 4637 a causa di una duplicazione, in quanto ogni paese aveva le proprie rivendicazioni e in alcuni casi sovrapposte.

Di questi 4.637 domande presentate nel 2008, fino ad oggi solo 222 sono stati approvati. Per quattro anni, i produttori di integratori alimentari hanno seguito in tal modo la vendita di prodotti con la dichiarazione della loro proprietà, non sapendo se la fine sarebbe illegale o meno. Tutti gli altri record sono stati respinti o sono in attesa di una decisione, che viene la stessa cosa. La Commissione europea ha un record sulle indicazioni sulla salute sul suo sito web: http://ec.europa.eu/nuhclaims/ L'EFSA ritiene che, in realtà, può essere utilizzato solo su i 222 dichiarazioni lista accettata. Ma su quest'ultimo punto non tutti sembrano d'accordo.

Risultato:

- Una situazione di incertezza giuridica massimo per gli operatori sanitari, che sarà seguita da norme vaghe le cui interpretazioni variano da un paese ad un altro, anche da una regione all'altra. - I governi nazionali stanno controllando tutte le società, ma da un testo vago e impreciso. Se si sceglie di interpretare il regolamento in senso restrittivo, vale a dire limitare a 222 il numero di domande autorizzate, la maggior parte delle società di integratori alimentari sarà fuorilegge durante la notte .

Il rischio nei prossimi mesi è duplice: >>> In primo luogo, tutte le piccole imprese di chiusura espressi in grado di vendere i loro prodotti . Infatti, l'informazione è essenziale per integratori alimentari molti consumatori cui proprietà ignorare. Lisina, per esempio, che contribuisce alla crescita e la formazione del collagene e anticorpi, potrebbero non essere venduti privi di informazioni adeguate. Nonostante queste informazioni siano regolarmente logica è completamente vietare pericoloso. >>>

E dall'altra, il risultato di questo approccio è una generale riduzione del livello di informazione del consumatore . In poche parole: l'applicazione delle norme comporterà esattamente l'opposto dei principi che sostiene di difendere: la protezione dei consumatori e lo sviluppo delle piccole e medie imprese. Per i cittadini ei consumatori questo è inaccettabile.

Il colpo di stato del EFSA (l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare) Anche se il regolamento 1924/2006 previsto tre tipi di procedure per la registrazione, l'EFSA ha deciso unilateralmente implementare una sola: i più complessi, più esigenti e più costosi, che richiedono studi "random" per testare le proprietà salutari dei prodotti colpiti. Così, mentre il regolamento richiede solo i produttori di integratori alimentari che dimostrano gli effetti nutrizionali dei prodotti, l'EFSA, a sua volta, è necessario fare effetti dimostrativi "fisiologica" di tali prodotti. Tornando all'esempio delle prugne secche, questo significa che abbiamo bisogno di fare che migliaia di persone li prendono per diversi mesi e valutare gli effetti di tale sistema in relazione a un gruppo di persone che non mangiano, prima di poter dire che prugne secche, probabilmente hanno un effetto lassativo.

L'Autorità, pertanto, ha superato di gran lunga il mandato datogli dalla Commissione. Ma l'EFSA si è spinto anche oltre nella sua dittatura e ipocrisia. Dopo aver chiesto che i record vengono inoltrate prima del 1 gennaio 2008, ha prodotto una guida speciale per aiutare gli operatori sanitari per la realizzazione di record dopo che siano stati registrati. Questa Amministrazione ha aggiunto che le smentite non hanno alcuna conseguenza maggiore, dal momento che i record possono essere presentate respinto una seconda volta. Tuttavia, il secondo tentativo è soggetto ad una più complessa e costosa di quella precedente.

Quando i nostri leader politici capitolare ... C'è qualcosa di ancora peggiore: il sistema istituzionale europeo, anche se complesso, si suppone di avere barriere contro le decisioni unilaterali da tecnocrati europei.

Tuttavia, né il Parlamento europeo né il Consiglio dei ministri, ha ratificato la decisione dell'EFSA con due ordinanze del 21 e 30 marzo 2012, hanno espresso riserve nei confronti dell'amministrazione autoritarismo inedito europea. Alla domanda su questo problema, solo un deputato ha spiegato che questo dibattito è durato per sei anni e che i deputati non aveva avuto il tempo di guardare in un argomento che non ho capito niente. Ci si chiede se necessario, anche votare. Se i nostri propri rappresentanti discussioni politiche sono troppo lunghi e complessi per essere interessato a loro , forse è il momento di reagire prima che la nostra democrazia muore completamente.

L'indagine del Mediatore europeo, un'altra istituzione europea, dimostra che c'è inquietudine. Ma non questo riconoscimento ufficiale di irregolarità possibile cambiare la situazione. Il danno è fatto. L'EFSA ha operato senza ostacoli o controlli.

È giunto il momento che tutti i cittadini sono mobilitati contro questa negazione della democrazia . La questione non è solo se si rischia di perdere la possibilità di ricevere trattamenti alternativi-che è il caso, ma anche sapere definitivamente se si accetta amministrazioni sconosciuti delegare questioni politiche solo i funzionari eletti dovrebbero essere in grado di risolvere!

Alcuni hanno cominciato a fare:

Nei primi mesi del 2012, le associazioni PAN e le generazioni future in Europa riferito conflitti di interesse degli esperti dell'EFSA, rilevando in una dichiarazione del 30 gennaio 2012: "il ruolo chiave di Susan Barlow" (N. di R. : Presidente di uno dei gruppi di lavoro del EFSA) e aggiungendo quanto segue: " L'EFSA calpestare le proprie regole qui [2] in cui si afferma che la procedura di selezione degli esperti devono essere trasparenti e applicati in modo coerente ' [i ] .

Nel mese di febbraio 2012, la Industrial Europe Observatory ha pubblicato un rapporto inquietante circa l'esistenza di conflitti di interesse all'interno dell'EFSA, molti dei quali esperti di lavorare insieme per l'amministrazione europea e gruppi industriali. La relazione [ii] afferma : "L'insieme dei esperti dell'EFSA che hanno potere decisionale in materia non ci sono garanzie di indipendenza. Molti membri di questi gruppi di esperti hanno confessato i collegamenti con le aziende del settore della biotecnologia, cibo e pesticidi ".

Per fortuna, la mobilitazione del settore è organizzato Oltre a una campagna lanciata in Inghilterra dalla "Alliance for Natural Health" [iii] , ha lanciato un'altra campagna nei Paesi Bassi: http://www.sup.nl/petition/fr.php . E in Francia, l'allarme dà IPSN lanciare una petizione al Parlamento per un voto su una nuova risoluzione sull'attuazione del Regolamento 1924/2006: http://ipsn.es/video/peticion/Peticion1209.html

 La posta in gioco in questa petizione è enorme. Questo problema va ben al di là di una semplice questione di integratori alimentari. Si sta combattendo una acquisizione senza precedenti in amministrazione europea , vale a dire una chiara negazione della democrazia accompagnata dalla compiacenza dei deputati. Oltre alla nostra libertà terapeutica, è un nostro diritto più fondamentale in una democrazia, il diritto di voto, che è stato calpestato. Possiamo solo sperare di presentare una petizione al Parlamento europeo per riaprire il record e che questa volta i ministri europei e deputati fanno il loro lavoro.

Un ultima speranza ... È importante sottolineare che non vi è una nuova procedura di petizione al Parlamento europeo che ha approvato i testi sulle questioni che ci riguardano. Questa procedura è entrata in vigore nel mese di aprile 2012. Per fare ciò, dobbiamo raccogliere un milione di firme da sette diversi paesi europei. Semplicemente imprese è una piccola parte dei 492 milioni di cittadini europei ... ma noi li raccogliamo. D'ora in poi, la Commissione europea non è l'unico che può proporre nuovi testi giuridici. I cittadini europei possono anche. E 'uno dei nostri diritti. Diciamo la uso! AL

[I] http://www.i-dietetique.com/pdf/CP300112_efsa_infiltration_TTC_final-1.pdf [Ii] http://www.corporateeurope.org/sites/default/files/conflits_indigestes_0.pdf [III]
 http://www.anh-europe.org/news/three-eu-campaign-update - Attività

Campo di applicazione:

L'Istituto per la Salute Naturale (IPSN), coadiuvato da un comitato di esperti, scienziati, medici e avvocati, in particolare si concentra su cinque aree: Nutritherapy: promuovere la salute attraverso il cibo sano. Fitoterapia : Per prevenire, alleviare o curare le malattie attraverso le piante (rispetto all'uso di droghe chimiche).

Medicina Olistica (noto anche come endo): potere del corpo di guarire. Omeopatia e micro-immunoterapia . Sfruttare i vantaggi del mondo medicinali (medicina tradizionale cinese, indiana ayurveda ...) dimostrato.

La linea di condotta: Un'azione critico e costruttivo sulla base di una conoscenza rigorosa L'Istituto per la Protezione della missione di Salute Naturale è quello di interagire con i responsabili politici e professionisti di salute naturale, così come il pubblico in generale, con l'obiettivo di: Promuovere la legislazione per migliorare l'accesso ai trattamenti di medicina naturale affidabili.

Diffondere informazioni su temi di ricerca e le informazioni legali ai professionisti, i responsabili politici, i media e il pubblico in generale. Difendere gli attori naturali per la salute (professionisti, ricercatori, produttori e consumatori) contro la qualità medicina naturale giri di vite. -

-

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...