.

loading...

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

lunedì 25 giugno 2018

Caratteristiche tipiche di ogni persona Resiliente

Caratteristiche tipiche di ogni persona Resiliente


Sei una persona resiliente?
Se non ti lasci scoraggiare dalle difficoltà,
 se combatti ambiziosamente per il tuo progetto di vita a dispetto dei fallimenti e se abbracci la sconfitta come momento di crescita allora la risposta è, probabilmente, sì.

Ecco le caratteristiche nelle quali dovresti riconoscerti: sei resiliente se…

Controlli il tuo destino
Ossia sai che la vita è la tua, ed è il risultato non di quanto pianifichi o di quanto pensi ma delle decisioni prese giorno dopo giorno.

Accetti sempre la sfida
Non è necessariamente il risultato a contare ma il momento in cui spicchiamo il volo, o facciamo un grande salto con accortezza e coraggio, senza temerarietà.

Usi le avversità come bussola
Il fallimento guida la nostra vita: le occasioni mancate, ciò che ha preso la piega sbagliata e persino le nostre delusioni hanno fatto di noi ciò che siamo. Non dimentichiamolo.

Pratichi la pazienza
È un esercizio, imparare a non volere tutto e subito. Per tagliare i grandi traguardi occorre essere bene allenati e conoscere a memoria il percorso. Buttarsi va benissimo quando si tratta di mettere il primo passo, ma per andare avanti serve pianificazione e resistenza.

Lasci andare
Non ha senso restare aggrappati a quello che non c’è (più), perché guardare indietro impedisce di guardare quanto si staglia davanti ai nostri occhi.

Vivi nel momento
Chiamala mindfulness o capacità di esistere nel presente, sta di fatto che senza la necessaria serenità quotidiana difficilmente è possibile trarre la vitalità necessaria al perseguire i propri obiettivi.

Sviluppi la flessibilità
Siamo tutti, in qualche misura, abitudinari; ma senza il coraggio di vivere un’avventura o mettersi in gioco fuori dalla propria zona di comfort non ce la faremo. Poco ma garantito.

Cerchi i compagni di viaggio giusti
Perdonare è importante, perché ci consente di crescere assieme a chi amiamo e superare gli sbagli. Altrettanto importante è sapere quando è il momento di mettere dei paletti e dire di “no” a chi richiede da noi ciò che non vogliamo offrire.

Non ti fermi
Se mentre hai raggiunto la tua meta stai già pensando al prossimo passo da intraprendere,
 sai davvero cos’è la resilienza.


.
COSA TI PORTA IL 2018 ?



giovedì 21 giugno 2018

Dare ai vostri figli uno smartphone è come dar loro della Cocaina


Dare ai vostri figli uno smartphone è come dar loro della cocaina

I bambini di oggi sono sempre più abituati all’uso della tecnologia. 
È sotto gli occhi di tutti il fatto che i più piccoli siano davvero capaci 
di utilizzare dispositivi come smartphone o tablet con grande dimestichezza
 dal momento che iniziano ad utilizzarli quando sono ancora piccolissimi.

Dare ai vostri figli uno smartphone è come dar loro della cocaina

Non è difficile, infatti, vedere in giro per la nostra città, all’interno di locali pubblici e non, bambini di tutte le età che giocano con smartphone e tablet dove scaricano applicazioni di vario tipo degli consentono di intrattenersi.

L’uso prolungato dispositivi elettronici come questi, però, è considerato nocivo non soltanto da specialisti medici del settore ma anche da molti educatori, che non ritengono questo il modo più appropriato per intrattenere i propri figli.

In particolare Mandy Saligari, una psicologa esperta di dipendenze e relazioni familiari, ha recentemente spiegato al The Indipendent quanto dare ai nostri figli uno smartphone equivalga a dar loro “1 g di cocaina”.

Dare ai vostri figli uno smartphone è come dar loro della cocaina

La dottoressa Saligari si trova a capo della clinica di riabilitazione Harley Street Charter di cui fanno parte ragazzi tra i 16 ed i 20 anni ma alcuni sono anche più giovani. In particolare secondo questa esperta, il rischio di creare dipendenza dando i nostri figli uno smartphone in età molto giovane è davvero altissimo.

Il problema è talmente importante, infatti, che pare che vicino Seattle sia stato aperto una struttura che offre assistenza proprio ai giovani che hanno sviluppato nel tempo una delle proprie dipendenza da Internet e videogame.

Si tratterebbe, quindi, di un aspetto molto importante della quotidianità a cui prestare grande attenzione perché può dar vita dipendenza pari a quelle delle droghe e dell’alcol.

Secondo l’esperta, infatti, dare lo smartphone o un tablet ai propri figli equivale a dar loro uno strumento che può creare dipendenza che nel corso del tempo può creare non pochi problemi di relazione con i coetanei e oltre che difficoltà di contatti con il mondo esterno reale.

Entrare in questa dipendenza è molto più semplice di quanto si potrebbe pensare e le conseguenze possono essere anche molto serie. Proprio per questo motivo secondo l’esperta importante fare attenzione a questo aspetto sin dai primi anni di vita dei nostri figli.

Bisogna quindi evitare un uso prolungato di questi dispositivi, incitando i propri figli a giocare con i coetanei ed iniziare delle relazioni con i bambini intorno a loro. Un argomento molto attuale sul quale gli esperti del settore si stanno interrogando a lungo in questi ultimi anni e che non può che destare l’attenzione anche di educatori e genitori.

Sempre più spesso, infatti, i genitori tendono a riempire la giornata dei propri figli utilizzando proprio dispositivi elettronici, che però specie di fronte alle affermazioni di questa esperta, appaiono come degli strumenti molto pericolosi a cui bisogna prestare grande attenzione.

L’unico modo per intrattenere i propri figli è stare un po’ di più con loro, parlare, giocare insieme e spronarli a giocare con i fratelli e con gli amici, fare attività fisica insieme e renderli partecipi nelle varie attività quotidiane. Un telefonino lo appagherà senza alcun dubbio ma un giorno potrebbero soffrire per la vostra assenza e, forse, sarà troppo tardi!

.
COSA TI PORTA IL 2018 ?



loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco Blog Amici

Scegli una carta delle IMAGO


CLICCA QUI SOTTO
.