.

loading...

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

lunedì 24 ottobre 2011

Aloe



 L'Aloe è una pianta facilmente riconoscibile, essendo caratterizzata da foglie verdi carnose molto lunghe con punte aguzze che crescono direttamente dal terreno; quando in primavera o in autunno la pianta fiorisce, appaiono dei fiori color giallo-rosso brillante posti in cima ad uno stelo privo di foglie che spunta dal centro della pianta.

La specie dell'Aloe appartiene ad una più ampia classe di piante conosciute come xerofite, cosi chiamate perché riescono a conservare l'acqua al proprio interno con meccanismi molto efficienti, capacità che si rivelano molto utili vivendo in habitat prevalentemente secchi o aridi.

Inoltre, se si pratica un’incisione sulla foglia fresca è possibile osservare la rapidità con cui la pianta è in grado di riparare la lesione; è questo potere di autoguarigione che potrebbe aver fornito alle antiche civiltà l'indizio per scoprire le virtù terapeutiche dell'aloe.

Da un punto di vista anatomico la foglia è costituita da un rivestimento esterno chiamato scorza di circa 2mm che avvolge la polpa, un gel trasparente e gelatinoso e incolore molto ricco di principi nutritivi.

Tra il 1980 e il 1990 numerose ricerche e analisi in laboratorio hanno definito con precisione la mappa dei costituenti chimici dell’aloe.

L’aloe è composta essenzialmente da tre grandi gruppi di sostanze: i polisaccaridi, ovvero quegli zuccheri complessi racchiusi nel gel interno della foglia tra i quali spicca l’acemannano; gli antrachinoni racchiusi tra la scorza e il gel; sostanze nutritive di vario tipo, come vitamine, sali minerali, amminoacidi, acidi organici, fosfolipidi, enzimi, saponine e lignine.

Preparazioni farmaceutiche

In commercio esiste una varietà molto ampia di prodotti a base di aloe, spazianti dall’integratore al cosmetico. In molti di questi l’impiego dell’aloe nella composizione può essere giustificato dalle sue proprietà, in altri meno. Cerchiamo quindi di capire come sfruttare al meglio questa pianta, proprio in relazione alle sue qualità ed ai benefici che ne possiamo ricavare.

-Cosmetico

Di grande importanza e rilevanza è l’uso topico degli estratti di aloe, sia in forma di gel che di crema.

Il primo racchiude in se una grande quantità di acqua, e lo rende particolarmente indicato di caso di scottature, ustioni da sole, eritemi, pelle secca, situazioni in cui c’è la necessità di rinfrescare la cute e reidratarla. Spesso può essere usato in associazione con piante dotate delle stesse proprietà, come betulla (Betula alba, estratto corteccia), girasole (Helianthus annuus, oleodistillato), iperico (Hypericum perforatum, estratto radice).

Possiede anche azione emolliente e anti-infiammatoria, dovuta alla sua ricchezza in composti polisaccaridici. Vari studi clinici hanno dimostrato l’efficacia del trattamento a base di gel d’aloe sulla pelle in seguito a dermatiti da raggi, causate ad esempio a seguito di trattamenti radioterapici. Per una maggiore rapidità d’azione è preferibile la crema piuttosto che il gel, in quanto viene assorbita maggiormente dalla cute ed in tempi minori.

Uno studio clinico effettuato nel 2011 ha analizzato l’uso dell’estratto di aloe nel trattamento cutaneo della psoriasi, osservando come in circa l’80% dei casi è stato possibile ottenere un netto miglioramento.

È dotata anche di notevoli proprietà cicatrizzanti, sia se assunta per bocca sia se applicata come crema, in quanto stimola la produzione di collagene nel tessuto di cicatrizzazione, contribuendo quindi a velocizzare la rimarginazione delle ferite.

-Integratore

Ad uso interno l’aloe si ritrova principalmente in medicamenti usati come lassativi, proprio per il loro contenuto in composti antrachinonici. Può essere usato in associazione ad altre piante dotate della stessa azione quali senna, rabarbaro, frangola. L’effetto lassativo si manifesta circa 8-10 ore dopo l’assunzione, ed è da attribuire in modo particolare all’aloina, il principale costituente della pianta.

Sono stati condotti studi clinici anche in merito alle sue proprietà immunostimolanti, in relazione soprattutto alla capacità rigenerativa dimostrata nel processo di cicatrizzazione delle ferite.

Controindicazioni, tossicità ed effetti collaterali

Gli estratti a base di aloe non presentano rilevanti controindicazioni o tossicità. È consigliabile prestare cautela all’assunzione dell’estratto secco di aloe impiegato in preparati ad uso lassativo, in quanto ad alte concentrazioni è in grado di scatenare dolori addominali e una diminuzione della concentrazione interna di potassio. L’abuso di questa come di altre piante a contenuto antrachinonico è in grado di causare assuefazione, ovvero la concentrazione richiesta di principio attivo necessaria per scatenare una risposta nell’organismo aumenterà sempre di più nel tempo. Per questo motivo sono consigliabili trattamenti di 8-10 giorni.

L’aloe può avere interazione con farmaci che agiscono a livello cardiaco (ad es. antiaritmici e digitalici), diuretici e anticoagulanti piastrinici poiché sono tutti medicamenti che agiscono in modo diretto sull’omeostasi del potassio.

L’uso di creme può provocare dermatite nei soggetti ipersensibili, reversibile con la sospensione del trattamento.

L’aloe nei trattamenti antitumorali

Molti studi sono stati eseguiti in questo senso, per verificare le proprietà antitumorali dell’aloe vera.

Uno studio del 2010 riporta i risultati di un trattamento co-adiuvante nella terapia del cancro a base di aloe vera e miele, dimostrando come l’aloe sia in grado di ridurre la massa tumorale e il tasso di metastasi, mentre il miele riduca la crescita tumorale. In questo modo sono in grado di inibire la proliferazione e stimolare l’apoptosi (morte cellulare programmata) delle cellule tumorali.

Un altro studio del 2010, italiano, ha invece analizzato le proprietà antitumorali dell’aloe-emodina (un idrossiantrachinone), confermando le sue applicazioni come antiproliferativo e antimetastatico in nuove possibili terapie antitumorali.

.
  . Get cash from your website. Sign up as affiliate.
.


.
. . .

Il gonfiore di pancia





Il gonfiore di pancia é un fenomeno che colpisce una largo numero di persone ed è spesso strettamente legato all alimentazione. Esistono molti rimedi per sgonfiare la pancia ma prima è importante capirne le cause al fine di evitare che possa riaccadere. Le cause possono essere correlate all’eccesso di cibo mangiato o ad un’intolleranza al lattosio,alla presenza di gas intestinali per aver bevuto m...agari una bevanda gasata,o per un ostruzione parziale dell intestino.

Per poter curare o prevenire questo disagio,è quindi opportuno seguire delle indicazione che potranno aiutarci a farci stare meglio.Se la distensione del ventre è dovuto all’eccesso di cibo ingerito o dalla presenza di gas intestinali,prima di tutto è fondamentale mangiare lentamente e moderatamente, masticando bene e poi bisogna evitare le bevande gasate, abolito l uso della cannuccia e tenetevi alla larga dalle gomme da masticare. Riducete il consumo di latte,aumentate le fibre e soprattutto diminuite lo stress.Il segreto sta negli acidi grassi monoinsaturi.E’ bene quindi consumare gli alimenti qui di seguito elencati:Olio di oliva,grasso ma ricco di antiossidanti,Semi di girasole,ricchi anch’essi di antiossidanti e vitamine del gruppo B.Cioccolato fondente ricco di antiossidanti,mandorle cereali,frutta e verdura.










L’Avocado ricchissimo di acidi grassi monoinsaturi.L’Olio di semi di lino ricco di omega-3, contrasta i problemi cardiovascolari e migliora la circolazione.Le noci che regolarizzano l’intestino e migliorano quindi la digestione.Il Burro di arachidi al naturale contiene vitamine E e B6, magnesio e potassio.A colazione magari bevete un bicchiere d acqua a temperatura ambiente con un cucchiaino di miele in modo da ripulire l’ intestino e drenare le scorie accumulate di notte nei reni.Anche il perossido di magnesio,acquistabile in farmacia,assunto in polvere diluito in acqua o succo dopo colazione o dopo pranzo,aiuta a liberare intestino e sangue dai batteri tossici drenando la flora batterica.L assunzione di fibre è di primaria importanza perchè dona un senso di sazietà e rilassa lo stomaco evitando gonfiori .



. Corsi .

Mal di Testa


Mal di Testa



Doloroso, talmente fastidioso e martellante da diventare spesso insopportabile: il mal di testa (o cefalea) può trasformarsi in un disturbo frequente e indesiderato.

Anche se l’approccio principale rimane quello classico, di tipo farmacologico, la natura offre delle valide alternative, senza rischi o effetti collaterali. I tipi di mal di testa più comuni sono: emicrania tensiva e cefalea a grappolo. La prima è la forma pià diffusa, causata dalla contrazione dei muscoli del collo e delle spalle e si manifesta come una morsa che stringe la testa.

L’emicrania è caratterizzata da attacchi di dolore moderato o forte, pulsante, unilaterale, accompagnati da nausea e fastidio per suoni e luci. La cefalea a grappolo è la più dolorosa (anche se più rara), in cui gli attacchi si alternano a fasi di benessere. Le erbe sono utili, ma controindicate in gravidanza e allattamento; inoltre, possono interferire con farmaci, che non vanno mai sospesi se non su indicazione del medico.

Mal di testa da stress

Quando il mal di testa è il risultato di stress e tensioni, può essere utile la melissa con le sue proprietà analgesiche, rilassanti e calmanti. Per contrastare gli attacchi acuti di dolore, sono ottimi gli infusi (macerare 2 cucchiaini di erba in una tazza di acqua bollente) o i massaggi sulla testa e la fronte effettuati con 20 gocce di tintura madre diluite in un cucchiaino di acqua. Un’alleata contro lo stress e l’ansia è anche la valeriana. Si possono prendere 30 gocce di tintura madre sciolte in poca acqua non appena si avverte un attacco di emicrania.

Mal di testa da tensioni muscolari

Nei casi di cefalea tensiva, l’artiglio del diavolo è la soluzione più indicata. È antiffiamatoria, analgesica e antipiretica. Si può bere, al bisogno, un infuso: mettere 1 cucchiaio di radice macinata in 1 tazza di acqua bollente per qualche minuto, poi filtrare.

Mal di testa da ciclo mestruale

Per molte donne, il ciclo mestruale significa anche attacchi di mal di testa. L’alchemilla ha proprietà sedative, antinfiammatorie e antalgiche. Per prevenire le crisi durante il ciclo, bere un decotto a base di foglie di alchemilla prima di ogni pasto: mettere un cucchiaino di foglie essiccate in 100 ml di acqua bollente per 15 minuti. Lasciare raffreddare e filtrare. Si possono anche fare degli impacchi sulla testa con un fazzoletto imbevuto del decotto raffreddato 



. Corsi .

Esercizio Fisico




Esercizio Fisico


Molte persone stanno cominciando a capire che i nutrienti mangiati trovati in alcuni alimenti o integratori assumendoli può essere un modo efficace per aumentare i livelli di ossido nitrico nel corpo. Ma lo sapevate che il modo più semplice ed economico per aumentare la produzione di NO è attraverso l'esercizio? Esercizio accelera il flusso di sangue, stimolando la produzione di ossido nitrico. In effetti, aumentando i livelli di NO è noto per aumentare la soglia anaerobica del corpo, il che significa che può lavorare per lunghi periodi di tempo. Lavorare fuori, a sua volta, aumenta i livelli di NO.

L'esercizio regolarmente può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna. Esercitando, le cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni in tutto il corpo a produrre sufficiente NO per aiutare a prevenire l'ipertensione.
L'esercizio può aiutare a migliorare i livelli di colesterolo, aumentando i livelli ematici del colesterolo "buono" HDL. La ricerca dimostra che l'esercizio fisico regolare può aumentare i livelli di HDL di ben 5 al 15%.
Esercizio avanzata produzione di NO può aiutare a scoraggiare piastrine del sangue si attacchino al rivestimento interno dei vasi sanguigni, riducendo il rischio di accumulo di placca e coaguli di sangue. Ciò può ridurre la probabilità di sviluppare aterosclerosi.

Vantaggi aggiuntivi Fitness

Regolare esercizio ....

* Può rafforzare il cuore e farlo funzionare in modo più efficiente. Questo permette al cuore di fornire più sangue ad ogni battito e abbassare la frequenza cardiaca a riposo.
* E 'fondamentale per la perdita di peso e prevenire o invertire l'obesità.
* Riduce il rischio di mammella, della prostata e il cancro del colon.
* Riduce il rischio di diabete dell'adulto.
* Riduce la probabilità di sviluppare l'osteoporosi.
* Conduce ad un calo di stress e ansia.
* Migliora la qualità del sonno.
* Aumenta i livelli di energia.
* Rinforza il sistema immunitario.

Quanto esercizio?

Non ci vuole ore al giorno per ricevere i benefici per la salute di esercizio. La chiave del successo è la regolarità e frequenza. Venti minuti, tre volte a settimana è la quantità critica di esercizio che ogni persona ha bisogno di ricevere i benefici della produzione di NO causati dall'esercizio fisico. L'esercizio fisico regolare può effettivamente formare le cellule endoteliali di produrre ossido nitrico aggiuntive anche quando il corpo è a riposo. Esercizio non deve essere particolarmente faticosa per essere molto efficace. Passeggiate, jogging e mountain bike sono solo alcuni dei modi più facili e più efficaci per esercitare regolarmente.


. Corsi .

venerdì 21 ottobre 2011

COSA SI MANGIA DOMANI ?: Il cibo-spazzatura, crea una dipendenza simile a q...

Il cibo-spazzatura, crea una dipendenza simile a quella da nicotina e droga

Il cibo-spazzatura

crea una dipendenza simile a quella da nicotina e droga
Il cibo spazzatura dilaga anche in Italia dove, secondo Coldiretti, il 41% dei bambini ne è dipendente. Ad aggravare il quadro il 23% dei genitori dichiara che i propri figli non consumano quotidianamente frutta e verdura.




COSA SI MANGIA DOMANI ?: Il cibo-spazzatura, crea una dipendenza simile a q...: Il cibo-spazzatura crea una dipendenza simile a quella da nicotina e droga Il cibo spazzatura dilaga anche in Italia dove, se...


.Materassi.com letto tessile contenitore a solo 460.

mercoledì 19 ottobre 2011

MACA PERUVIANA



MACA PERUVIANA


Maca peruviana conosciuta per le sue proprietà con il nome di maca è una pianta erbacea perenne provvista di una radice tuberosa in parte commestibile con radicole laterali e dalla dura consistenza, mentre le foglie basali sono grandi e picciolate, più ridotte ed alterne quelle caulinari, decrescenti verso l’apice.




1 cucchiaino da caffe' al giorno

La Maca ha dei fiori piccoli e completi, mentre il frutto è secco.

La coltivazione della Maca sembra depauperare talmente il terreno nei principi nutritivi da renderlo inadatto per successive coltivazioni per almeno 5 e più anni.

La Maca è un ottimo tubero commestibile particolarmente valido sotto il profilo nutrizionale. In antichità era diffusamente coltivata nell’America Andino-Meridionale mentre oggi la produzione rimane limitata nel freddo deserto dell’altipiano della Puna nel dipartimento di Pasco e del Junìn dai 3500 ai 4500 m di altezza.

Esistono diverse varietà di Maca caratterizzate da diversi colori (sono circa 7). Fra queste le più pregiate e commercializzate sono rappresentate dalla varietà gialla e dalla varietà rosso scuro.

Il tubero può essere consumato bollito, arrostito oppure allo stato fresco o essiccato per circa 1 mese al sole.

La polvere tostata di maca trova impiego come ingrediente per dolci o in bevande alcoliche.
Composizione e Proprietà della maca

Anticamente il Ginseng delle Ande era coltivato dalla popolazione Inca per le proprietà energetiche e per l’elevata densità nutritiva.

La radice tuberosa, costituente la droga, risulta utile per la presenza in proteine (10-18%) con discreto Valore Biologico e quindi per il contenuto in aminoacidi essenziali (leucina fenilalanina, lisina, valina, isoleucina, treonina, metionina, istidina) difficilmente presenti nel regno vegetale e particolarmente preziosi nelle zone andine dove scarseggiano le proteine di origine animale.

Appare significativa anche la presenza degli aminoacidi ramificati (valina, isoleucina e leucina) particolarmente richiesti dalle masse muscolari per favorire la sintesi proteica. In 100 g di prodotto secco sono presenti sali minerali quali il Fe (16,6 mg), Mn, Cu (5,9 mg), Zn (3,8 mg), Na, K (2.050 mg), Ca (150 mg) e vitamine del complesso B.

E’ presente una equilibrata proporzione tra ac.grassi saturi (circa 40%) ed ac.grassi insaturi (circa 54%) con presenza dell’acido grasso essenziale linoleico.

Si identifica inoltre una componente sterolica (in ordine decrescente costituita da beta-sitosterolo, delta-campesterolo, ergosterolo, brassacasterolo, delta-ergostadienolo), alcaloidi, triterpeni, flavonoidi, glicosidi.

Recentemente sono state identificate macaridine (derivati benzilati del 1,2-diidro-N-idrossipiridina) e macamidi (alcamidi benzilati). I macamidi ed i macaeni sono considerati i componenti marker della specie.

L’olio essenziale ottenuto dalle parti aeree della maca contiene principalmente fenil acetonitrile (85,9%), benzaldeide (3,1%), 3-metossifenil-acetonitrile (2,1%).
Proprietà riconosciute alla maca delle Ande:

Proprietà nutritive ed integrative nutrizionali.
Toniche
Afrodisiache
Favorenti la fertilità.
Adattogene.







Medicina popolare

La Maca viene impiegata nella etnomedicina tradizionale andina per le proprietà nutrizionali, toniche, rivitalizzanti, rafforzanti la fertilità.

Nei luoghi umidi delle Ande peruviane settentrionali i bulbi della specie vengono utilizzati sotto forma di tintura per uso interno nel trattamento della sterilità femminile e sotto forma di decotto come rimedio antirachitico in caso di fragilità ossea.

La Maca viene altresì proposta come rimedio in caso di ipertensione, di artrosi di origine reumatica, nelle malattie respiratorie.

Rientra tra le specie dotate di proprietà adattogene in grado di attivare in forma aspecifica un più efficace adattamento dell’organismo alla fatica ed allo stress psico-fisico ambientale. L’adattogeno contribuisce a normalizzare le attività biochimiche e fisiologiche dell’organismo nei confronti delle eccessive sollecitazioni esterne fisiche, chimiche ed emozionali.



Proprietà della maca peruviana favorenti la fertilità ed attivanti la performance sessuale

In uno studio Peruviano, somministrazioni orali di tavolette da 1500 e 3000 mg al giorno di Maca per 4 mesi in 9 uomini di 24-44 anni miglioravano la produzione di sperma e la mobilità spermatica attraverso meccanismi non correlati né con la dose di Maca né con l’attività degli ormoni LH, FSH, prolattina, testosterone ed estradiolo, i cui valori ematici rimasero inalterati.

Lo stesso Istituto in una successiva ricerca in doppio-cieco, placebo-controllata, condotta per 3 mesi su uomini di 21-56 anni, rilevò già dopo due mesi un miglioramento nel desiderio sessuale senza modificare i livelli sierici di testosterone e di estradiolo.

Recentemente gli stessi ricercatori hanno confermato che il trattamento con Maca non influenza nell’uomo i livelli ematici degli ormoni legati alla riproduzione.

Uno studio in passato aveva documentato in ratti femmine un aumento della fertilità, del livello di estrogeni e della stimolazione follicolare, mentre in ratti maschi un innalzamento nella spermatogenesi.

Somministrazioni orali di un estratto acquoso di radice di Maca (66,7 mg/ml) 2 volte al giorno per 2 settimane potenziano negli stadi iniziali la spermatogenesi in ratti maschi. Una ricerca ha evidenziato che assunzioni di polvere di radici di Maca migliorano significativamente i parametri della performance sessuale. In questa esperienza 60 ratti maschi sono stati divisi in tre gruppi ed alimentati con Maca per 15 giorni.

Nel primo e nell’ultimo giorno sono stati rilevati alcuni parametri relativi al comportamento sessuale.

Supplementazioni più basse (15 mg/Kg) e più alte (75 mg/Kg) di Maca migliorano significativamente i parametri riferiti alla prima monta (ML), alla prima intromissione (IL), all’intervallo intercopulatorio (ICI) mentre solo la supplementazione più elevata riduceva la latenza posteiaculatoria (PEL) in forma probabilmente dose-dipendente.

Dopo 15 giorni di trattamento entrambe le dosi evidenziavano un significativo miglioramento nella eiaculazione (EL), nella ML, nella IL e nella PEL, mentre l’elevata assunzione riduceva l’intervallo intercopulatorio.

Un altro studio per indagare gli effetti della specie sul comportamento sessuale ha concluso che le somministrazioni orali per 22 giorni dell’estratto lipidico purificato potenziano le funzioni sessuali nei topi e nei ratti.

La ricerca ha infatti evidenziato in topi normali un incremento nel numero delle complete intromissioni e nel numero delle femmine risultate positive allo sperma con riduzione del periodo di latenza dell’erezione in ratti maschi affetti da disfunzione erettile.

Lo studio quindi rivela, confermandola scientificamente, l’attività afrodisiaca dell’estratto di Maca.
Indicazioni d’uso della maca peruviana

Nella integrazione alimentare per sportivi, per individui sottoposti a diete restrittive (ipocaloriche, vegetariane), per soggetti debilitati, nelle malnutrizioni per difetto.
Anabolismo delle masse muscolari in sportivi.
Potenziamento della performance sessuale.



MACA PERUVIANA

Intorno agli anni 50’, molti studiosi e scienziati peruviani e internazionali iniziarono ad interessarsi alle virtù della Lepidium meyenii (Maca peruviana) coltivata fin dall’antichità dalle popolazioni Inca’s.

La scienziata peruviana, dott.ssa Gloria Chacon si è resa benemerita per la recente ricerca sull’efficacia della Maca nel combattere l’infertilità. Negli anni ‘60 la dottoressa aveva studiato l’influenza della radice della Maca sulla fertilità, conducendo ricerche all’Università di Lima su topi da laboratorio, maschi e femmine, con alcaloidi della radice della Maca. Lo studio dimostrò un elevato effetto fertilizzante di questi alcaloidi sugli organi sessuali dei topi: questi infatti agiscono con azione stimolante sull’ipotalamo e sull’ipofisi che rilasciano gli ormoni sessuali necessari.

Ma secondo la dott.ssa Chacon la radice della Maca non ha effetti positivi solo sugli organi sessuali; i suoi studi dimostrerebbero che il Lepidium meyenii influenza e agisce positivamente:
sull’intero sistema endocrino, normalizzando di conseguenza il livello ormonale;sul pancreas e sulla tiroide;
sulle ghiandole adrenaliniche di entrambe i sessi.
>(Dr. Gloria Chacon, MACA planta milenaria del Perù con propriedades altamente nutricional y medicinal. Lima)
Il primo scienziato che ha studiato l’efficacia della Maca sull’uomo è Gustavo Gonzales dell’Università peruviana Cayetano Heredia. Egli ha somministrato la Maca per 3 mesi a 9 volontari di sesso maschile, registrando un aumento dell’energia di questi soggetti del 180-200% e un raddoppiamento della produzione di sperma; inoltre, già dopo 2 settimana di somministrazione, la Maca procura una elevata attività sessuale. Gli stessi studi hanno anche dimostrato che la Maca abbassa la pressione del sangue e che non ha alcun effetto negativo sul cuore.
(da Asian Journal of Andrology).

Verso la fine del XX° secolo, anche alcuni scienziati americani ed internazionali hanno studiato in modo intensivo la radice di Maca e i suoi effetti sul corpo umano. Secondo il dott. Hank Oswald, la Maca rafforza significativamente il sistema immunitario. Egli afferma che “Si può vedere l’effetto positivo sul sangue al microscopio. Gli elementi che sono responsabili di questo sono probabilmente minerali e microelementi che supportano le ghiandole e il sistema del ricambio.” E prosegue: “Uno degli utilizzi più degni di nota della Maca è la riduzione dello stress. La Maca è un forte adattogeno che bilancia e normalizza il sistema fisico. La Maca può per esempio alzare la pressione bassa e abbassare quella alta. La Maca ha dunque un effetto equilibrante sugli ormoni ed è conosciuta per il fatto che attenua sia i sintomi spiacevoli della sindrome da premenopausa sia i disturbi della menopausa e di altre situazioni legate agli ormoni nelle donne. La Maca sostiene inoltre la potenza sessuale negli uomini.”(da dichiarazione dal dott.Hank Oswald in Fuehle dich staerker und gesuender).
Il prof. Stefano Manfredini e la dott.ssa Angela Angusti hanno guidato un gruppo di scienziati italiani dell’Università  di Ferrara, studiando le sostanze contenute nella radice della Maca e i loro effetti sul corpo umano. Le loro ricerche rivelano che la radice della Maca aiuta a ritardare il processo di invecchiamento del corpo, agendo contemporaneamente su diversi fronti. Questo è descritto come segue: “Grazie al suo contenuto di vitamine con azione antiossidante (vit. A, B, C, D, E), flavonoidi, acidi grassi insaturi, fosforo ed oligoelementi come manganese, rame e zinco, la Maca possiede qualità energizzanti e promuove con ciò il mantenimento dell’attività corporale anche sul piano sessuale, così come il mantenimento della lucidità mentale. Inoltre, la Maca abbassa considerevolmente il tasso di colesterolo (in particolare, i valori del dannoso LDL), il che previene la calcificazione delle arterie e le mantiene libere dalle placche”.

Il dott. Jorge Aguila Calderon, decano della facoltà di Medicina Umana all’Università “Federigo Villareal” a Lima, ha effettuato per lunghi anni ricerche e sperimentazioni su migliaia di pazienti. I suoi studi hanno riguardato l’osteoporosi, i fenomeni di carenza del sistema osseo nei bambini e negli adulti e le fratture spontanee in soggetti anziani. In tutti questi casi la Maca, grazie all’alto contenuto di calcio, magnesio e silicio ha apportato benefici notevolissimi e duraturi; con la Maca sono stati trattati  con successo anche il rachitismo, la sterilità maschile e femminile, diverse forme di anemia, sintomi della menopausa, vampate di calore, sudorazioni notturne, disturbi del climaterio, disturbi erettili, impotenza ed altri disturbi sessuali, stati di esaurimento in generale e vecchiaia precoce.(Secondo la dichiarazione del dott. Jorge Aguila Calderon nell’articolo pubblicato in Physicians Note



SE NON RIUSCITE A TROVARLA NEL VOSTRO PAESE ,
 POSSO MANDARVELA PER POSTA , SCRIVERE A 

- postmaster(at)mundimago.org  - 

1 confezione da  110gr MACA PERUVIANA, bastano 20euro spese  postali incluse

2 confezioni  220gr MACA PERUVIANA, bastano 35euro spese  postali incluse

3 confezioni  330gr MACA PERUVIANA, bastano 50euro spese  postali incluse

pagamento con postepay ,  paypall, o come preferite voi , una soluzione si trova sempre.


Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

 ANCHE

PER CELLULARE

DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
.

.

venerdì 7 ottobre 2011

LINKS: Ricucire l’Italia , sabato 8 ottobre,Arco della Pa...

Ricucire l'Italia



Ricucire l’Italia


Come si ricuce l’Italia? Un filo di decenza ci porta in piazza, sabato 8 ottobre, all’Arco della Pace (piazza Sempione) di Milano, a partire dalle 14 e 30, per reagire all’indignazione. Una grande manifestazione, nel cuore della città, per dare spazio a quanti, ago e filo in mano, vogliono un abito dignitoso per il paese.
Presenta
Luisella Costamagna

con un saluto del sindaco di Milano Giuliano Pisapia
e sul palco, con Gustavo Zagrebelsky e Sandra Bonsanti
i giornalisti Marco Travaglio, Lirio Abbate, Michele Serra e Franco Siddi segretario Fnsi; i costituzionalisti Lorenza Carlassare e Valerio Onida, gli storici Paul Ginsborg e Salvatore Veca; gli ex magistrati Bruno Tinti e Giuliano Turone, che presenterà un brano dello spettacolo di teatro civile La diritta via, la Costituzione e dande Alighieri senza distinzione di razza né lingua;
Ci saranno inoltre, la filosofa Roberta De Monticelli e il sociologo Marco Revelli, lo scrittore Corrado Stajano, Massimo Donadi per il comitato referendario, Claudio Fava per Libera, Stefano Pareglio, Elisabetta Rubini e Simona Peverelli per Libertà e Giustizia, Onorio Rosati per la Camera del lavoro di Milano , Carlo Smuraglia per l’Anpi. Nel corso della manifestazione sarà proiettato un contributo video di Moni Ovadia, che, nel rispetto della festività ebraica di Yom Kippur non sarà presente sul palco.




LINKS: Ricucire l’Italia , sabato 8 ottobre,Arco della Pa...: Ricucire l’Italia, diffondi il banner Metti il banner sul tuo blog, sul tuo sito o sul profilo dei social network che frequenti. Copia .
loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco Blog Amici

Scegli una carta delle IMAGO


CLICCA QUI SOTTO
.