.

loading...

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

martedì 25 agosto 2009

Ecco perché fare merenda

"Ecco perché fare merenda"


"Il consumo di piccoli pasti, commisurato al dispendio energetico di ciascuno, può contribuire a regolarizzare l'assunzione di energia e a ridurre il rischio di sovrappeso"

La scienza non ci fornisce indicazioni assolute sul numero dei pasti che l'uomo deve consumare per assicurarsi un'alimentazione corretta a garanzia della salute. Se in passato il modello prevalente era quello di consumare due, al massimo tre veri pasti completi, oggi la tendenza è verso un'assunzione di cibo molto più destrutturata, che predilige piccoli pasti più frequenti da consumare rapidamente anche fuori casa. È una tendenza da assecondare, se contenuta entro certi limiti, perché corrisponde ad esigenze fisiologiche che meglio si adattano alle odierne modalità di vita.

Senza fissare regole troppo rigide, l'INRAN suggerisce un numero orientativo di 5 pasti, 3 più cospicui intervallati da 2 piccole merende. E riguardo a ultime, ha messo a punto 10 semplici regole per una corretta merenda, corredate di uno strumento (il cosiddetto "merendometro") utile alle mamme per controllare che i loro figli crescano bene e nel giusto rapporto peso/altezza.

Del resto, è facile verificare nella vita di tutti i giorni come l'inserimento di due piccole merende fra i pasti principali aiuti ad arrivare agli stessi meno affamati, consentendo un maggiore controllo di ciò che si mangia. Inoltre, le merende possono aiutare bambini e ragazzi, ma anche gli adulti, a mantenere costante il livello di attenzione e il tono dell'umore, migliorando le prestazioni scolastiche, lavorative e anche sportive.

I carboidrati di rapida e lenta utilizzazione (zucchero e amido) e il poco ingombro digestivo caratteristici di un piccolo pasto, qual è un dolce da forno, sono in grado di compensare le richieste di energia che servono al cervello e ai muscoli per ricaricarsi in certi momenti critici della mattinata, come il centro della mattinata e la metà del pomeriggio.

Il consumo di piccoli pasti per merenda, a patto ovviamente che siano inseriti in un contesto calorico giornaliero equilibrato e commisurato al dispendio energetico di ciascuno, può quindi contribuire a regolarizzare l'assunzione di energia e a ridurre il rischio di sovrappeso.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco Blog Amici

Scegli una carta delle IMAGO


CLICCA QUI SOTTO
.