CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

mercoledì 15 settembre 2010

Sicurezza della pillola anticoncezionale


La lettura del foglietto illustrativo della pillola può talvolta impressionare talmente da fare passare la voglia di assumerla e preferire qualche altro metodo contraccettivo per paura di incorrere in qualche effetto collaterale grave descritto.


. Ricarica GP . .

In realtà è importante sapere che:
Il rischio di effetti collaterali da pillola dipende molto dal proprio rischio di base, dall’età, dal fumo e dalla familiarità per malattie cardiovascolari,
  • Il rischio è bassissimo se si ha meno di 35 anni, se non si fuma, se si è  magri, e non ci sono né sono stati riscontrati  problemi di cuore o di circolazione; altro aspetto importante è che  non ci sia  nessun parente stretto con pregresso infarto o  ictus in età giovanile.
  • Il rischio è basso se, superati i 35 anni, non si fuma, si è leggermente in sovrappeso, in corso di gravidanza è stato riscontrato il diabete gestazionale,  il colesterolo è lievemente alto oppure ci sono calcoli alla cistifellea asintomatici, e/o c’è stato  un parente di I grado con una trombosi o infarto dopo i 50 anni.
  • Il rischio è alto e la pillola è controindicata se, superati i 35 anni di età si  fuma, si è lievemente ipertesi, il colesterolo è alto, si soffre di emicrania ricorrente senza aura, c’è stato un tumore della mammella e/o c’è stato  un parente di I grado con una trombosi o infarto prima dei 50 anni, 
  • Il rischio è altissimo e la pillola è assolutamente controindicata se, superati i 35 anni di età, se si soffre di diabete, emicrania, ipertensione, se ci si trova in marcato sovrappeso,  e inoltre se è stata riscontrata una trombosi,  una trombofilia congenita, e l’esistenza di gravi problemi epatici, e/o tumorali.

Effetti collaterali più gravi
Venendo a prendere in considerazione gli effetti collaterali più gravi da pillola, possiamo dire che questi sono:
  • le trombosi (coagulazione del sangue dentro i vasi sanguigni con blocco della circolazione);
  • le ischemie cardiache e cerebrali (in conseguenza della trombosi il sangue non arriva ai tessuti che soffrono e a volte si danneggiano come accade nell'infarto) in ogni caso sono eventi rarissimi, meno di 1 su 1000, soprattutto se si è nella categoria a basso rischio.
Aspetti positivi della pillola
Con riguardo invece agli aspetti positivi possiamo dire che la pillola protegge  da alcune malattie gravi come il cancro ovarico e il cancro endometriale, ed è stato riscontrato che la pillola aumenta di pochissimo il rischio di tumore alla mammella e di tumore alla cervice.

Per sapere se si è a rischio di effetti collaterali da pillola, è molto importante consultare  il  proprio medico di famiglia o il ginecologo che  faranno una accurata anamnesi sia familiare che personale e in caso che sia  riscontrata l’appartenenza alla categoria ad alto rischio, deciderà di non prescrivere la pillola, oppure di eseguire esami specifici approfonditi.

COMUNQUE E’ IMPORTANTE SAPERE CHE  A QUALSIASI ETA' E' SEMPRE MEGLIO NON FUMARE MENTRE SI ASSUME LA PILLOLA.

.




..

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...