CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

lunedì 10 marzo 2014

Cervicale: Vertigini, Cause e Rimedi


Cervicale: Vertigini, Cause e Rimedi

Soffrire di cervicale e degli inevitabili capogiri è, senza dubbio, una condizione tanto scomoda quanto paralizzante, infatti può ostacolare la nostra vita quotidiana impedendoci di lavorare o di occuparci delle nostre responsabilità abituali. Per questo motivo, vi illustriamo alcuni rimedi naturali per combattere le fastidiose vertigini da cervicale.

Formicolii, crampi, sensazione di freddo, rigidità della nuca, vertigini… sono i sintomi più comuni che, disgraziatamente, molto spesso diventano cronici.

Le vertebre che normalmente chiamiamo cervicali hanno la funzione di sostenere la nostra testa. La zona cervicale consta di sette vertebre dove comunemente si concentra la tensione: le posture scorrette, l’usura o l’ansia possono generare problemi in questa zona, tra i quali si annoverano inevitabilmente i temibili capogiri e le vertigini.

Cause delle vertigini cervicali

Compressione neurovascolare dovuta ad alterazioni degenerative delle vertebre che causa un’inevitabile rigidità. Conflitti tra l’informazione del movimento del collo e l’informazione dell’udito e della vista; questi conflitti generano uno scompenso per cui avvertiamo l’abituale instabilità, come se ci trovassimo all’improvviso in un vagone della metropolitana. Gli occhi notano il movimento, ma il liquido presente nell’orecchio e l’asse collo-corpo rimangono immobili, non lo percepiscono. Seguono, così, la mancanza di equilibrio e le vertigini. Tutto questo ci fa scoraggiare nel momento in cui dobbiamo fare molte attività della nostra vita quotidiana, avvertiamo una compressione e un’ipervigilanza, per timore evitiamo addirittura di muovere il collo quando stiamo un po’ meglio, cosa che, a sua volta, può scatenare nuove vertigini. Rimedi per le vertigini cervicali

Trattamenti consigliati

Terapia caldo/freddo: inizierete applicando un sacchetto di ghiaccio per tre o quattro minuti per poi sostituirlo con docce di acqua calda o borse dell’acqua calda. È sconsigliato per la pelle dormire con un termoforo durante la notte. Evitate il più possibile l’attività fisica intensa, dovete evitare che la zona delle cervicali si infiammi ancora di più. I bagni con acqua di rosmarino o acqua di lavanda portano molti benefici, fungono da antinfiammatori e sono molto utili per trattare contratture, mal di schiena, dolore cervicale.

Cerchate di seguire un modello di sonno regolare attraverso cui stabilizzare l’organismo, riducendo anche il livello di stress. Anche il trattamento da parte di un fisioterapista ha molti benefici, così come fare esercizi di aerobica che offrano al vostro corpo e al nvstro sistema nervoso la mobilità e il dinamismo indispensabili per sentirvi meglio. È necessario allentare anche la tensione del collo: una maggiore rigidità implica minore mobilità e un maggiore scompenso tra la vista e l’udito, fattori scatenanti delle temibili vertigini.

Rimedi naturali per le vertigini

Ginko biloba: l’estratto di ginko biloba migliora la circolazione a livello cerebrale, risolvendo il problema delle vertigini, capogiri, fischi nelle orecchie, mal di testa. Potete bere infusi di ginko biloba o, in alternativa, assumere le compresse che si trovano nelle erboristerie o nei negozi di prodotti naturali. Zenzero: grazie alle proprietà che possiede, è un perfetto rimedio per le vertigini e per eliminare la sensazione di nausea. Lo potete assumere tramite infuso, preferibilmente la mattina.

Passiflora: aiuta a prevenire le vertigini ed inoltre è perfetta per situazioni di stress e ansia che in parte scatenano il dolore cervicale. Potete assumerla tramite infuso dalle due alle tre volte al giorno.

Vite rossa: viene normalmente usata per migliorare la circolazione cerebrale, ma aiuta anche i pazienti che lamentano vertigini, capogiri, nausea, emicrania. Sono molto utili sia il succo d’uva sia le foglie di vite rossa da utilizzare secche per preparare un infuso. Fate bollire l’acqua con le foglie, lasciate riposare e bevetelo a piccoli sorsi una volta al giorno.

Infusi di camomilla e menta: hanno le stesse proprietà dello zenzero, alleviano la nausea, il vomito e regolarizzano la sensazione di vertigine. Potete bere quest’infuso ogni volta che ne sentite la necessità.

Vitamina B6: diversi studi ne confermano l’importanza per risolvere il problema delle vertigini e dei capogiri. La piridossina migliora l’attività metabolica degli enzimi e dei gruppi di amminoacidi degli stati d’animo, dell’energia, del rendimento muscolare e dell’equilibrio del corpo. Tutto questo la rende indispensabile per mantenere e migliorare la salute delle nostre ossa e delle vertebre, per regolarizzare anche la sensazione di angoscia, la mancanza di equilibrio e il vomito. Potete trovarla sotto forma di capsule in tutte le erboristerie o nei negozi di prodotti naturali. Si consiglia di assumerne 1,3 mg al giorno per quanto riguarda gli adulti, 0,6 mg al giorno per i bambini di età compresa tra gli 8 e i 13 anni.

Possiamo trovare la vitamina B6 anche in cibi a base di frumento integrale, nelle banane, nelle patate, nell’aglio, nelle castagne, nelle prugne secche, nei pistacchi, nella sogliola, nel cavolfiore, negli spinaci.



.

.
leggi tutto sullo zodiaco
.
leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


GUARDALE QUI SOTTO CLICCA
LA FOTO


.

.
. Bookmark and Share .
.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...