.

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

venerdì 3 luglio 2009

VEGETARIANI



Le proteine animali rappresentano uno tra i nutrienti che vanno a costituire giornalmente la dieta di milioni di persone, basti pensare alla colazione a base di latte, per poi passare magari a uno spuntino a base di yogurt, e poi pranzo e cena con pesce, uova, formaggio o carne di vario tipo.

Per molte persone, un’alimentazione come quella sopra descritta, rappresenta quasi una sorta di eresia alimentare, sto parlando di tutte quelle persone, e sono sempre più in aumento, che per ragioni etiche, religiose, sociali, ambientali ecc, decidono di dire basta a filetti succulenti di manzo, uova in salsa rosa, branzini al forno e costine di agnello.




Il mondo vegetariano è estremamente variegato, poiché esistono molte forme che corrispondono ad altrettante scelte alimentari.

Il vegetariano è in linea generale quella persona che elimina dalla propria tavola la carne e il pesce. Il vegano è invece più “radicale” ed elimina in modo totale qualsiasi alimento di origine animale, quindi anche le uova o il formaggio. I crudisti si alimentano utilizzando solo alimenti crudi, mai cotti, in questo modo secondo il loro “credo” non si apportano modifiche a quella che è la naturale struttura molecolare e biochimica degli alimenti. I macrobiotici invece, applicando le conoscenze filosofiche degli equilibri tra Yin e Yang, cercano di bilanciare gli alimenti tra loro; gli amanti del biologico possono non essere necessariamente vegetariani, ma semplici consumatori attenti e responsabili che nelle loro scelte alimentari prediligono gli alimenti sani e il più possibile naturali. Gli pseudo - vegetariani introducono la carne solo pochissime volte alla settimana, o prediligono in maniera esclusiva il consumo del pesce come fonte principale di approvvigionamento proteico dal regno animale. Poi ci sono anche i fruitarian o fruttariani, che, come anticipa eloquentemente la parola, seguono una scelta alimentare quasi estrema, perché nel rispetto più totale della natura e delle sue creature, amano consumare solo la frutta, perché in altri modi si uccide la pianta, ad esempio raccogliendo una pera o delle ciliegie da un albero, quest’ultimo non si uccide, ma se raccolgo delle carote o delle patate, la pianta viene uccisa.




Per approfondire e chiarire ulteriormente è possibile aggiungere che il termine vegetariano compare a metà dell’800, in Inghilterra, la parola si rifà all’origine latina vegetus ovvero vigoroso e sano. Vediamo insieme qualche termine che ci può aiutare a comprendere maggiormente l'argomento.

Come abbiamo già detto, il vegetarismo include anche il veganismo: essere vegetariani significa optare per la scelta del rispetto del mondo animale, eliminando tutte le fonti di proteine animali, ma tra i vegetariani è possibile trovare delle categorie ad esempio gli ovo-lacto-vegetariani, che consumano uova e latte e derivati, ma non carne o pesce.

Veggie è una definizione che comprende sia i vegetariani che i vegani.

Pseudo vegetariano è colui che consuma anche solo saltuariamente carne o pesce, in quest'ultimo caso si definisce pescetariano, che non è comunque un vero vegetariano.

Mangiatore di vegetali è colui che, come dice la parola, sceglie di consumare solo vegetali

Il Kosher si lega fortemente alla religione ebraica e al rispetto delle numerose leggi e limitaziopni nutrizionali che esistono in questo contesto preciso.

Vegan è colui che decide di eliminare tutte le fonti di proteine di origine animale e a questa pratica abbina anche un rispetto per gli animali, ad esempio scegliendo capi di abbigliamento e accessori non di origine animale, non acquistando borse di pelle, seta o lana. Tra gli alimenti aboliti anche il miele, insomma sostenitori agguerriti del personaggio principale del film per bambini, ma anche per adulti Bee Movie, dove una simpatica ape, Barry Menson, scopre che gli umani rubano il miele e lo consumano irrispettosamente, un film da cui prendere spunto per diverse riflessioni anche di tipo ambientalistico e umano e, se vogliamo, filosofico.




Questo è un piccolo panorama di chi vive nel mondo, davvero molto grande e sfaccettato, in cui la natura, il cibo e l’alimentazione in generale ricoprono un posto prioritario nelle scelte non solo nutrizionali ma anche ambientali, economiche e sociologiche.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...