.

loading...

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

mercoledì 11 novembre 2009

X LA Chirurgia estetica: ecco cosa devi sapere prima di rifarti

.

.
X LA Chirurgia estetica: ecco cosa devi sapere prima di rifarti

Anche in tempi di crisi economica, il sogno di cambiare look grazie al bisturi non conosce recessione. Pare che investire sul proprio corpo rimanga un trend e le richieste di interventi di chirurgia estetica nell’ultimo anno sono cresciute del 10%. Il più richiesto è la mastoplastica additiva (aumento del seno), seguono la liposuzione e la blefaroplastica. Ma è importante ricordare che, seppure estetico, resta sempre un intervento, e prima di dire “vado e mi opero” è meglio informarsi.
.
Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas
.


.

.


.
Ebook sulle tecniche segrete di seduzione passiva
.

Chirurgia non significa magia!

La chirurgia plastica non è una bacchetta magica per rimodellare qualsiasi parte del corpo. Impossibile per esempio assottigliare le caviglie, cambiare forma a ginocchia e gambe, o tirare su i glutei per avere un fondoschiena alla brasiliana. Sono molte le persone che ripongono le speranze nella chirurgia per assomigliare a qualche vip o persona nota, ma il rischio è solo quello di creare un esercito di cloni, senza espressione e personalità. Chi si fa sedurre dalla chirurgia estetica solo perché non si piace o insicuro di sé rischia di rimanere deluso o di finire intrappolato in una sorta di dipendenza da ritocco, e il sogno di una nuova immagine si trasforma in un incubo.



Intelligenza estetica

Chi si sottopone ad interventi chirurgici e i medici che effettuano queste operazioni devono sfatare le false aspettative: c’è chi crede che la liposuzione sia una sorta di dieta lampo che regala una silhouette da indossatrice, invece, se una è cicciotella prima deve mettersi a dieta, poi potrà intervenire con la liposuzione per eliminare i rotolini di grasso su pancia e fianchi. Uno specialista serio, deve comportarsi come un papà, anche se rischia di perdere la paziente, deve sapere “patteggiare” le richieste e se il caso, dire di no. Deve rifiutarsi se la paziente ha problemi di salute, perché entrare in sala operatoria non è una passeggiata: prima bisogna fare una visita accurata seguita da esami e accertamenti necessari per ridurre i possibili rischi dell’intervento.


L’operazione

Prima di sottoporsi a un intervento bisognerebbe sempre informarsi, perché non tutti sanno che una percentuale di persone può reagire negativamente all’intervento. Ad esempio chi aumenta il seno potrebbe rigettare la protesi e aver bisogno di ulteriori interventi per rimuoverla. Mai dimenticare, poi, che il taglia e cuci lascia sempre segni visibili, anche se più ridotti rispetto a una volta.




Affidarsi a mani esperte


La cosa fondamentale è verificare sempre che il medico sia specializzato in chirurgia plastica ricostruttiva ed estetica. Anche la struttura dove opera è importante: se lavora in una clinica affermata si ha la certezza che anche chi lo assiste in sala operatoria sia uno specialista. Attenzione invece a chi lavora in strutture poco affidabili e offre prezzi bassi e fuori mercato. Meglio accertarsi anche che sia garantita la presenza di un anestesista per affrontare eventuali emergenze. L’ambulatorio può essere usato solo per interventi più soft come la blefaroplastica superiore, ma la clinica rimane comunque la struttura migliore, perché offre standard di sterilizzazione e assistenza continua.



A chi rivolgersi

Per informazioni e nominativi di professionisti certificati ci si può rivolgere alle associazioni Sicpre www.sicpre.org e Scei www.sceionline.it



.
BachecaWeb
.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco Blog Amici

Scegli una carta delle IMAGO


CLICCA QUI SOTTO
.