.

loading...

CONDIVIDI con Amici

Bookmark and Share

martedì 7 agosto 2012

difendersi dalle zanzare




Per quanto bella sia, l'estate è anche la stagione delle zanzare, quei fastidiosi insetti che ci pungono, provocandoci dolore e ponfi antiestetici. Oramai, tra zanzare tigre, coreane e via discorrendo, non si sta mai tranquilli. La domanda che un po' tutti si rivolgono è: esiste un modo per impedire che le zanzare ci pungano? In realtà, un vero e proprio modo che sia sicuro al cento per cento non esiste ma si possono adottare diverse strategie per cercare almeno di bloccarle. Per proteggere gli ambienti della propria casa, si possono installare alle finestre delle zanzariere oppure, più semplicemente, munirsi di fornelletti, spray ambientali oppure zampironi, facendo sempre attenzione a far areare l'ambiente prima di coricarsi. Invece, per salvaguardare una zona aperta, come un terrazzo o un giardino, si possono utilizzare gli zampironi, delle candele alla citronella, delle zanzariere elettriche. Uno degli ultimi ritrovati è la lampada antizanzara, ossia una vera e propria lampada che emette una luce che attura gli insetti, facendoli rimanere intrappolati nella piastra collante di cui è dotata. All'apparenza risulta appunto come una normalissima lampada da sistema d'illuminazione di esterni, nulla di troppo invasivo insomma. Altri metodi preventivi sono senzadubbio i repellenti da applicare direttamente sulla pelle: ne esistono oramai di diverse forme (spray, gel, salviettine) e profumazioni, basta scegliere quello che si preferisce e ricordare di riapplicarlo ogni due o tre ore. 
Di seguito,  facili suggerimenti da adottare per contribuire a proteggersi meglio dalle zanzare:
1 - Vestirsi con abiti ampi e lunghi: più parti del nostro corpo teniamo coperte, più siamo al riparo da eventuali morsi. Quindi via libera a maglie a maniche lunghe, pantaloni, gonne e abiti purché arrivino almeno fino alle caviglie.
2 - Scegliere colori chiari: sembra che le zanzare amino i colori scuri, perciò meglio vestirsi con colori chiari come bianco, verde e giallo, che pare siano poco graditi a questi insetti.
3 - Usare poco profumo: non ci sono ancora prove scientifiche ma, secondo gli esperti, l'odore del profumo attirerebbe ancora di più le zanzare.
4 - Lavarsi spesso: pare che alle zanzare sia molto gradito l'odore del corpo umano, perciò, quando è possibile, è bene rinfrescarsi spesso, lavandosi magari con un detergente delicato e poco profumato.


- Mettere dell’aceto e qualche fetta di limone in un recipiente a fondo piatto, le zanzare non si avvicineranno.
- Montare alle finestre le zanzariere che ormai si trovano preconfezionate, a metraggio, presso i negozi di ferramenta.
- Piantare dove possibile, Gerani odorosi e piante di Citronella e di Lavanda, efficaci repellenti naturali dei quali le zanzare non sopportano il profumo.

- La sera, mettere qualche goccia di olio di Neem o di Citronella su candele a base
larga.
- Accendere zampironi o incensi al Neem (pianta insetticida indiana).
- Mangiare aglio o peperoncino, danno al sudore un odore sgradito agli insetti.
- Anche l’uso del Lievito di birra in scaglie (un pizzico, come il parmigiano, una volta al giorno, sugli alimenti) pare sia efficace, per il suddetto motivo.
- Altrettanto si ottiene con la vitamina C.
- Esiste una lampadina di colore giallo (il meno amato dalle zanzare) che le tiene alla larga per circa un metro intorno.
- Anche la cipolla tiene lontane le zanzare, perciò è utile tenere nella stanza in cui si soggiorna, mezza cipolla in un piattino, con applicati sulla superficie dei chiodi di garofano.
- Un ottimo repellente per le zanzare è rappresentato anche dal decotto di menta e qualche foglia di basilico che va filtrato e spruzzato sulle parti scoperte del corpo. E’ opportuno tenerlo in frigorifero

Repellenti naturali.
Già dai tempi più remoti l’uomo è riuscito a tenere lontano gli insetti bruciando alcune piante aromatiche o dal forte odore.
Nell’antico Egitto venivano applicate sulla pelle sostanze dal forte odore, proprio come protezione contro i pizzichi di insetti.
I Romani usavano canfora, cipressi, buccia di melograno e cannella.
Nel XVII secolo si faceva uso di rimedi efficaci quali la canapa e, più tardi, estratti vegetali quali aglio, olio di oliva e succo di pomodoro.
All’inizio del XX secolo queste sostanze naturali formavano la base per l’identificazione e l’utilizzo di olii essenziali come repellenti naturali.
Sostanze naturali con qualità di agente repellente: olio di anice, olio di lavanda, olio di bergamotto, olio di noce moscata, catrame di betulla, olio di garofano, canfora, olio di fiori di arancio, olio di citronella, olio di menta piperita, olio di eucaliptus, olio di geranio, olio di pino, olio di timo, olio di noce di cocco, vitamina B1, olio di aglio, olio di cannella.
Tutte queste sostanze svolgono una leggera azione repellente, prevalentemente solo contro le zanzare.
Fonte: Institut für Medizinische Information
-


.
 .
 .

-

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog personalizzati visita : http://www.cipiri.com

loading...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Elenco Blog Amici

Scegli una carta delle IMAGO


CLICCA QUI SOTTO
.